Torna la Scuola del popolo. Con memorie del territorio

Il nuovo programma di Cgil e Fondazione Cdse: primo incontro l’8 febbraio

Nuovo programma per gli incontri di storia e cultura a cura della Scuola del popolo e della Fondazione Cdse. Un ventaglio di temi, organizzati in moduli ognuno con un coordinatore, che vanno da "Mafia, letteratura e cinema", a "Gli anni ’70, oltre il piombo", a "Le donne del Novecento" fino alla ricerca partecipata sulla vita sociale a Prato e in Val di Bisenzio con la presenza di testimoni. Un viaggio fra storia, memoria, letteratura e cultura che conta numerosi incontri, tutti dalle 16,30 alle 18,30 nella sala Fattori della Camera del Lavoro di Prato in piazza Mercatale. "Le iniziative della Scuola del Popolo riprendono ampliando il ventaglio di ricerca storica e culturale e accendendo i riflettori sia sulla storia italiana che su quella del nostro territorio – sottolinea la coordinatrice della Scuola del Popolo, Grazia Tempesti – L’intento è ancora quello di offrire opportunità culturali che siano anche spunto di riflessione per l’attualità".

Si parte giovedì 8 febbraio con "Dal Guado di Coiano a Filettole e alla Villa del Palco: itinerari collinari di storia partecipata", percorso coordinato dall’insegnante e storica Annalisa Marchi con tre testimoni del gruppo di ricerca storica partecipata: Mauro Faldi, Luca Magheri e Cecilia Biagi. La microstoria, infatti, sotto forma di vicende di memoria familiare e immagini d’epoca, si interseca con le coordinate della storia pratese di queste zone, focalizzando l’attenzione su Coiano, Filettole e la villa del Palco. La ricerca d’archivio, che ha portato a consultare registri di stati d’anime e filze della Pretura, svela per la prima volta pagine nuove, con riferimento ai luoghi dove si concentrarono tante famiglie di pigionali: contadini mezzadri e braccianti, canapino e battilano della lavorazione del cardato agli albori dell’industria moderna a Prato. Grandi personaggi, come Francesco Datini e Giovambattista Mazzoni, ma anche storie minime. Ecco le altre date. Giovedì 22 febbraio Matti da slegare. Documentario del 1975 di Rulli, Petraglia, Agosti, Bellocchio. La nuova psichiatria di Franco Basaglia, giovedì 29 febbraio Il coraggio di Sciascia e di Damiani" con proiezione e commento del film "Il giorno della Civetta. Giovedì 7 marzo Donne del Novecento: dalla piccola Russia del Trebbio di Cavarzano alla Prato in movimento degli anni Sessanta, incontro-testimonianza con Giuliana Moncelli, 14 marzo Vita sociale a Prato e nella valle del Bisenzio: le esperienze e il punto di vista di maestre e maestri di città tra sobborghi e campagne, dall’Ottocento fino agli anni Cinquanta; 21 marzo Leonardo Sciascia negli occhi delle donne: curiosità e aneddoti per un ritratto inedito. Giovedì Da Zimbardo a Totò Conversazione sul comportamento umano; 4 aprile Da Zimbardo a Totò Conversazione sul comportamento umano; 18 aprile, Passeggiata collinare dalla villa del Palco a Filettole, sulla scia della ricerca storica partecipata. La Scuola del Popolo, nell’ambito della Cgil, agisce in collaborazione con lo Spi Cgil e Flc Cgil ed è animata da un folto gruppo di insegnanti in pensione attorno a cui gravitano un’ottantina di appassionati e frequentatori degli incontri.