Prato, ecco le installazioni per rivestire i fondi sfitti di via Muzzi

A realizzare le opere, che mostrano suggestivi scorci di Prato e dei suoi abitanti, sono stati i ragazzi dell'Opera Santa Rita

Prato, una delle opere mentre viene mostrata

Prato, una delle opere mentre viene mostrata

Prato, 11 dicembre 2023 - Questa mattina, 11 dicembre, è stato presentato il progetto Arte Diffusa, che vede coinvolti il Comune, i commercianti di via Muzzi e i ragazzi dell'Opera Santa Rita. Questi ultimi hanno realizzato - con la coordinazione dall'artista di Cedar Tree, il Maestro Romanos Moukarzel e l'ausilio dell'artigiano falegname Paolo Bottari - installazioni artistiche che abbelliranno la strada e che mostrano suggestivi scorci della nostra città e dei suoi abitanti. La speranza, per l'assessora alla Sicurezza Urbana Flora Leoni e l'assessora allo Sviluppo economico e all'Innovazione Benedetta Squittieri è "che questo sia l'inizio di un percorso che possa essere esteso anche ad altre strade della città. Il progetto si collega ad una questione che riguarda il contrasto al degrado, perché valorizzare una strada - dicono Leoni e Squittieri - significa renderla più sicura; creare degli elementi di attrattività per richiamare più persone nella via anche negli orari più desueti".

Alla fine dell'estate sono state installate delle assi di legno a protezione dei negozi sfitti, perché si accumulavano rifiuti e abbandoni di ogni tipo. Parlando con i commercianti e i proprietari è emersa la volontà di abbellire questi pannelli con il concorso di tutte le attività presenti. L'Amministrazione ha quindi proposto di sostenere il progetto, favorendo l'incontro tra l'istituto Santa Rita, gli artisti di Cedar Tree e Paolo Bottari, che insieme con l'appoggio delle proprietà interessate hanno ideato il progetto di Arte Diffusa. Le paratie, che davano l'idea non solo di lavori in corso ma anche di abbandono, sono adesso diventate un'attrattiva artistica che può richiamare i passanti.