Prato, arriva "Incanto d'epoca": l'asta benefica a favore del comitato Pro Emergenze

Organizzata da Ruote Classiche Club Prato, l'asta vedrà messi in palio oltre 80 oggetti arrivati nella sede del Ruote Classiche Club Prato

La presentazione dell'iniziativa

La presentazione dell'iniziativa

Prato, 7 febbraio 2024 - Si terrà sabato 10 febbraio, dalle 15 nella sede di Ruote Classiche Club Prato in via Ferrucci 135, l'asta benefica dal titolo "Incanto d'epoca" organizzata con il patrocinio del comune di Prato allo scopo di raccogliere fondi da destinare al Comitato Pro emergenze Città di Prato Onlus a seguito dell'alluvione che ha colpito la città i primi giorni di novembre. L'iniziativa vedrà coinvolti in forma attiva soci, appassionati e non solo, del motorismo storico e sarà dedicata ad oggetti riconducibili al mondo delle auto e moto d’epoca. I lotti saranno divisi in diverse tipologie ed in particolare: modellismo, editoria, ricambi, arte, automobilia, memorabilia ed abbigliamento.

Tra i tanti oggetti, oltre 80, arrivati nella sede del Club per essere battuti all'asta ad esempio c'è la giacca indossata dal due volte campione del mondo Miki Biasion vincitore della Parigi Dakar del 1993, la copia ufficiale del volano con il quale è diventato campione del mondo nel 2001 con la Ferrari Michael Schumacher o il cappellino autografato indossato da Dindo Capello, vincitore della 24 ore di Le Mans nel 2003, e molti altri oggetti, tra libri e modellini di varie auto, rari e di valore.

Il battitore dell'asta sarà Gianni Bellandi, pilota, test driver e uno dei primi otto piloti istruttori della scuola Ferrari. "Come Amministrazione non possiamo che ringraziare il club Ruote Classiche per la realizzazione di questo evento che vuole raccogliere fondi da destinare al Comitato Pro Emergenze città di Prato in aiuto dei cittadini che hanno subito danni a seguito dell'alluvione dei primi giorni di novembre - afferma il presidente del consiglio comunale Gabriele Alberti - Ancora una volta un gesto di generosità e attenzione che da sempre caratterizza questo importante club cittadino". Il ricavato dell'asta potrà essere destinato all'acquisto di un drone professionale, utile alla Protezione civile per il controllo del territorio o andare a implementare la cifra a disposizione del bando realizzato dal Comitato Pro Emergenze per sostenere i cittadini colpiti dall'alluvione. "Fin dai primi attimi dopo l'alluvione che ha colpito la città abbiamo pensato a come poter intervenire per aiutare e ci siamo mossi in questa direzione constatando fin da subito un grandissimo interesse, anche oltre le nostre aspettative - ha affermato Stefano Cecconi, presidente del club Ruote classiche - In molti, soci e ospiti che negli anni hanno avuto a che fare con il club, hanno donato oggetti che per chi è appassionato di questo settore sono davvero accattivanti".