Prato, 20 dicembre 2017 - In piazza Ciardi è il gran giorno della mongolfiera. Dopo un’attesa durata diciotto mesi, i lavori sembrano ormai giunti al termine e l’inaugurazione alle porte. Da questa mattina infatti sono cominciati gli interventi di montaggio della scultura, una "mongolfiera" realizzata dall’artista Marco Bagnoli, che prenderà il posto della vecchia fontana. Il Comune l’ha acquistata al costo di quasi 80mila euro. Il montaggio avverrà in più fasi e per completare l’installazione serviranno circa sette giorni. Tenuto conto che siamo nella settimana che porta al Natale, è presumibile che l’opera sia pronta entro fine anno.

Poi toccherà agli operai della ditta incaricata dal Comune, posizionare la panchina circolare intorno all’opera d’arte. "Diciamo – spiega l’assessore Filippo Alessi – che una volta posizionata e montata la mongolfiera, mancheranno dieci giorni di lavori per potere rimuovere definitivamente il cantiere e restituire la piazza, rinnovata, alla città".

Alessi non vuole fare previsioni per l’inaugurazione della piazza, ma la speranza in Comune è quella di potere organizzare una sorta di piccola festa in occasione del 6 gennaio. "Purtroppo abbiamo dovuto aspettare i tempi dell’opera d’arte – conclude Alessi – In questo caso non eravamo di fronte a un appalto pubblico, che prevede eventuali penali per i ritardi. E così sono serviti tempi artistici piuttosto che da lavori pubblici".

Paradossalmente verrà inaugurata prima piazza Goffredo Lohengrin Landini, accanto alla Lazzerini, i cui lavori sono iniziati dopo rispetto a quelli di piazza Ciardi. La cerimonia è in programma sabato 23 dicembre, alle 11, nel piazzale antistante la biblioteca Lazzerini. Nella piazza ci sarà anche una targa dedicata a colui che fu sindaco di Prato fra il 1975 e il 1985. Alla cerimonia parteciperanno anche i familiari di Landini.

Sdb