Tamponi
Tamponi

Prato, 26 settembre 2020 - Sono tredici (quattordici per la Asl Toscana Centro ) i nuovi casi di positività al Coronavirus rilevati nella giornata di ieri a Prato. Lo si apprende dal consueto bollettino emesso nel pomeriggio dalla Regione Toscana. Fra questi, due persone sono bambini di dieci anni (uno è cinese), mentre gli altri casi interessano persone maggiorenni di età compresa fra i 60 e i 27 anni. Si tratta di persone residenti in città e sono per la maggior parte asintomatici e quindi in isolamento nelle proprie abitazioni. I casi positivi a Prato salgono così a quota 846.
 

Intanto ieri è emerso un cluster da Sars CoV2 fra i dipendenti dell’azienda Nuova FoodItalia di via Facibeni: secondo quanto confermato anche dall’azienda sanitaria si tratta di alcuni dipendenti che sono risultati positivi al test del Covid-19. L’Asl sta ancora eseguendo l’indagine epidemiologica interna fra i lavoratori e al momento l’azienda continua la sua attività produttiva. I nuovi contagi pratesi si inseriscono nei 139 nuovi casi toscani, rilevati nella giornata di ieri, dei quali 53 identificati in corso di tracciamento. Dall’inizio dell’epidemia in Toscana sono stati eseguiti 709.159 tamponi e i casi di positività totali sono 14.355. L’età media dei 139 casi è di 38 anni circa (il 28% ha meno di 26 anni, il 30% tra 26 e 40 anni, il 30% tra 41 e 65 anni, il 12% ha più di 65 anni) e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 74% è risultato asintomatico, il 20% pauci-sintomatico.

Delle 139 positività, quattro casi sono ricollegabili a rientri dall’estero, di cui uno per motivi di vacanza (Spagna); tre casi sono ricollegabili a rientri da altre regioni italiane (due Sicilia, uno Sardegna). Il 63% della casistica è un contatto collegato a un precedente caso.

I ricoverati sono 111 (8 in meno rispetto al giorno precedente), di cui 24 in terapia intensiva (stabili). Ieri si sono registrati tre decessi: due uomini e una donna con un’età media di 73,3 anni.
Complessivamente, 3.150 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi. Sono 5.900 le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 1.746, Nord Ovest 3.265, Sud Est 889). Le persone complessivamente guarite sono 9.938: 224 persone clinicamente guarite e 9.714 dichiarate guarite a tutti gli effetti.
 

Sa.Be.