Ladri danno fuoco a una pizzeria. Locale distrutto, titolari disperati: "Non so quando apriremo"

Danni ingenti al "Velavevodetto" a Iolo. I balordi hanno rubato 1200 euro e poi appiccato le fiamme

Sul posto i vigili del fuoco. A occuparsi delle indagini sono i carabinieri

Sul posto i vigili del fuoco. A occuparsi delle indagini sono i carabinieri

Prato, 24 febbraio 2024 – “Se va bene riapriremo fra un mese. I danni sono davvero ingenti: è un disastro". Sono disperati i titolari di Velavevodetto - Tortelleria Pizzeria, marito e moglie, il giorno dopo rispetto all’incendio appiccato all’interno del loro locale di via Bianchini, a Iolo. Nella notte fra mercoledì e giovedì alcuni malviventi hanno fatto irruzione nell’esercizio con l’intento di rubare il fondo cassa. I ladri, però, prima di scappare via con in tasca una refurtiva di circa 1.200 euro, hanno dato fuoco al ristorante. "Forse per cancellare i segni del loro passaggio. Non credo che avessero davvero l’intenzione di appiccare un incendio e di ridurre il locale in queste condizioni", l’ipotesi dei titolari, che hanno immediatamente sporto denuncia ai carabinieri.

Fatto sta che il soffitto del locale è addirittura esploso, tanto che in questo momento è pericolante e il locale è in stato di messa in sicurezza. Insomma, rialzarsi richiederà tempo e lavori. "In questo modo non possiamo nemmeno stabilire a quanto ammontano i danni. Dovremo pazientare prima di capirlo con certezza assieme all’assicurazione: ci aspettiamo dei tempi piuttosto lunghi – continuano i titolari del locale di Iolo – Al momento possiamo affermare ad esempio che i tavolini sono bruciati".

Le indagini dei carabinieri stanno andando avanti, grazie anche alle riprese delle telecamere interne di cui è dotata l’attività. I soggetti che hanno commesso l’atto criminale, secondo quanto filtra, sarebbero almeno due, se non tre. L’incendio si è estinto da solo, soffocato dalla mancanza di ossigeno, mentre nessuno della zona si è accorto di quanto stava accadendo in piena notte all’interno del Velavevodetto.

Il locale finora non era mai stato preso di mira dai ladri. "E’ la prima volta che subiamo una cosa simile. Per noi è un colpo durissimo: non solo pensando ai danni e ai lavori che andranno fatti, ma anche per gli incassi che perderemo non potendo tenere aperto il locale per così tanto tempo", sottolineano i gestori, che sui profili social dell’attività hanno comunicato ai clienti quanto avvenuto e la conseguente chiusura temporanea del ristorante, particolarmente apprezzato in zona. Non stanno infatti mancando i messaggi di sostegno nei confronti del Velavevodetto. L’incendio doloso nell’esercizio di via Bianchini arriva a poco più di un mese di distanza dalla conclusine delle spaccate che in serie hanno contraddistinto dicembre e gennaio in tutta Prato, con varie tipologie di attività coinvolte.