Incendio devasta falegnameria. Il titolare: "E' sicuramente doloso". Sette famiglie senza casa, video al setaccio per capire le cause

Riaperta la Declassata dopo la chiusura. Traffico impazzito in mattinata. Tanta paura, fiamme e fumo vicino ai palazzi. Le testimonianze dei vicini: 'Ho portato via le bambine all'alba' / LE FOTO / VIDEO1 / VIDEO 2 / VIDEO 3-VIGILI DEL FUOCO / VIDEO 4-LE INTERVISTE / VIDEO-5 LE INTERVISTE/ VIDEO-6

L'incendio in via Roma
L'incendio in via Roma

Prato, 29 aprile 2015 - Un incendio sta devastando la falegnameria Puggelli al Soccorso da stamattina all'alba. L'allarme è scattato intorno alle 6 e subito i residenti di via dell'autostrada, via Roma e via Marengo sono scesi in strada perché fiamme e fumo sono arrivate rapidamente vicino ai palazzi. Tanta paura ma per fortuna nessun ferito. "E' come se mi bruciasse il cuore", dice il titolare Saverio Puggelli, che aggiunge: "Si tratta sicuramente di un atto doloso". In base ad una prima stima dei danni dei proprietari si potrebbe arrivare ai due milioni di euro (solo la legna sfiora il milione).

La falegnameria ha una superficie di circa 5000 metri quadrati e per tenere le fiamme sotto controllo è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco con dieci mezzi da tutta la Toscana e oltre trenta uomini. La copertura della falegnameria è crollata ma per fortuna le strutture in muratura hanno tenuto. All'interno della falegnameria c'erano anche dei soldi e i documenti dell'attività, ma gli uffici sono stati risparmiati.

Il traffico è subito impazzito: a causa dell'incendio è stato chiuso il tratto della declassata tra l’intersezione con via Nenni e l’intersezione con via Marx, inoltre sono stati chiusi i sottopassi di via Roma e di via del Purgatorio. Il traffico con scorrimento da est verso ovest e viceversa è stato deviato sull’asse dell’industria ed è consigliato l’utilizzo dell'autostrada, comunque congestionata. Gravi disagi per raggiungere le scuole e gli uffici. Dopo le code sull'A11 (arrivate fino a 10 km), tutto si è normalizzato gradualmente nella tarda mattinata.

In via Roma e via Marengo a causa del rogo sono state evacuate sette abitazioni, quattro nella prima e tre nella seconda. In tutto sono 18 le persone senza casa ma tutte hanno trovato una sistemazione da parenti. Non agibile la sede dell'associazione Cieli aperti che ogni giorno al Soccorso accoglie 150 bambini per il recupero scolastico, chiusa per precauzione anche la scuola materna Santa Caterina. Alcuni piccoli sono stati rimandati indietro, mentre altri non sono riusciti a raggiungere la scuola, priva di energia elettrica e gas. Nessun danno invece alla parrocchia.

Incendio al Soccorso

Sul posto i vigili del fuoco e anche ambulanze inviate dal 118 per precauzione. Ancora non sono chiare le cause del rogo, anche se i titolari dell'attività sono convinti che non sia stato un caso. Simone Puggelli, figlio dello storico titolare, sottolinea: 'Come hanno fatto le fiamme ad arrivare da una parte all'altra del piazzale? Non ci sono zone di contatto, qualcuno deve aver appiccato il fuoco su un lato e sull'altro'.  I vigili del fuoco hanno già visionato le immagini della telecamera interna all'azienda non riscontrando elementi particolari. Ci sono altri due video da guardare, stavolta provenienti dalle telecamere delle abitazioni. Al momento non si esclude nessuna ipotesi investigativa. Considerando le piogge degli ultimi giorni appare difficile pensare ad un rogo accidentale.

Incendio al Soccorso

Tanta paura per i residenti che per fortuna hanno fatto in tempo a lasciare le proprie case senza conseguenze. 'Ho sentito un rumore forte intorno alle 5,30, ho sentito delle urla - dice Filippo Bonanni che abita davanti alla falegnameria - Ho subito portato via le mie bambine'.

La falegnameria Puggelli è un'attività storica in città. E' in via Roma da quasi 70 anni ma esiste da ancora prima (aveva la vecchia sede in via Cavour). In tutto ha sei dipendenti e vende legname per costruzioni all'ingrosso e al dettaglio.