Un lavoratore della Gkn
Un lavoratore della Gkn

Se il tribunale di Firenze ha annullato la procedura di licenziamento collettivo per 422 lavoratori dello stabilimento di Campi, facendo guadagnare tempo agli operai, la proprietà accelera. Con una nota, la società Gkn Driveline Firenze, annuncia di aver avviato le procedure di consultazione con i sindacati, come disposto nel decreto del tribunale, inviando la relativa informativa sindacale. La proprietà, ricordando che l’azienda è già in liquidazione, venerdì ha riaperto il percorso per la dismissione dello stabilimento di Campi e i licenziamenti. L’azienda puntualizza che "l’obbligo di dare esecuzione al provvedimento del tribunale prevede l’avvio della discussione con le parti sociali senza possibilità di estendere la partecipazione a soggetti, ancorché istituzionali, non indicati nel processo descritto". La proprietà precisa che l’avvio della procedura alla presenza del sindacato risponde all’obbligo di dare esecuzione al provvedimento giudiziale. Al tempo stesso Gkn Driveline Firenze manifesta "la totale disponibilità, comunicata ai Ministeri dell’Economia e del Lavoro, a partecipare agli incontri che le istituzioni riterranno di convocare per lavorare, con il sindacato, alla individuazione di eventuali soluzioni utili alla gestione della complessa vertenza".