"Fascia grigia" nuovo allarme sociale: "Serve una campagna regionale"

La consigliera Bugetti (Pd): "Molti sfratti dovuti alla morosità incolpevole"

"Fascia grigia" nuovo allarme sociale: "Serve una campagna regionale"

"Fascia grigia" nuovo allarme sociale: "Serve una campagna regionale"

L’appello dell’associazione Il Casolare ieri ha raccolto subito l’appoggio della consigliera regionale del Pd Ilaria Bugetti.

"Lo condivido e mi auguro possa trovare la massima diffusione, anche da parte dei Comuni della provincia. La questione posta dal presidente del Casolare, Marco Borselli, e di cui mi sono occupata anche in passato, non è di poco conto, anche perché attraversiamo una fase difficile dovuta al crescere di nuove fasce di povertà, al mancato rifinanziamento da parte del governo del fondo per gli affitti, all’aumento di sfratti esecutivi". Bugetti ricorda che "la Regione ha investito molto negli ultimi anni nel settore, istituendo già dieci anni fa il “Fondo Housing Toscano” consentendo di realizzare finora oltre 1.000 alloggi a canone agevolato. Ma il problema delle famiglie monoreddito, che si trovano nella cosiddetta fascia grigia, rischia di diventare una nuova emergenza sociale. Secondo una recente stima dell’Unione inquilini, a Prato ci sono 883 richieste di sfratto e 271 sono quelli eseguiti. La gran parte di questi sfratti sono dovuti alla “morosità incolpevole” e l’abolizione del fondo nazionale dedicato a questa tipologia è stata un grave errore. Chiederò che anche la Regione si faccia promotrice di una campagna di informazione e di sensibilizzazione rivolta ai proprietari dei tanti alloggi sfitti".