Ecografo portatile donato all’Ant: "Grazie alla Fondazione Pitigliani"

La consegna dello strumento, indispensabile per l’attività di assistenza domiciliare, è avvenuta ieri. Sperandini (Ant): "Consente al nostro staff sanitario di effettuare un intervento minimamente invasivo".

Ecografo portatile donato all’Ant: "Grazie alla Fondazione Pitigliani"
Ecografo portatile donato all’Ant: "Grazie alla Fondazione Pitigliani"

La Fondazione Sandro Pitigliani ha raccolto l’appello di Fondazione Ant Prato e si è messa all’opera donando un ecografo portatile, strumento indispensabile per l’attività di assistenza domiciliare ai pazienti oncologici e alle loro famiglie che svolge Ant sul territorio. La consegna è avvenuta ieri in Palazzo Comunale, alla presenza di Giovannella Pitigliani Sini, presidente della Fondazione Pitigliani, Benedetta Leoni, responsabile sviluppo e promozione della fondazione Ant nelle province di Prato e Pistoia e di Gabriele Alberti, presidente del consiglio comunale di Prato.

Questo strumento è prezioso perché consente di eseguire a domicilio l’inserimento del Picc (Peripherally Inserted Central Catheter), un accesso venoso semi permanente all’altezza del braccio utilizzato per facilitare la somministrazione di terapie endovenose, trasfusioni e supporto nutrizionale, ed eliminare così la necessità di ripetute punture venose. L’intervento è eseguito dalle équipe Ant adeguatamente formate, direttamente a casa dei malati, sotto guida ecografica e verifica finale tramite elettrocardiogramma.

Il posizionamento del PiccC a domicilio evita al malato – e ai suoi familiari – di doversi recare appositamente in una struttura ospedaliera, e consente di restare nel comfort della propria casa pur mantenendo tutti gli standard di sicurezza e di appropriatezza previsti dai protocolli internazionali.

"Come Fondazione Pitigliani siamo orgogliosi di poter donare questo ecografo a Fondazione Ant perché il nostro lavoro è come un filo rosso nella vita dei pazienti oncologici, tutto inizia dalla ricerca che poi si trasforma in cure per i pazienti" ha dichiarato Giovannella Pitigliani Sini, presidente della Fondazione Sandro Pitigliani.

"Desidero ringraziare di cuore Fondazione Pitigliani per questa donazione – commenta Tiziano Sperandini, delegato di Ant a Prato e Pistoia – Si tratta di uno strumento particolarmente prezioso perché consente al nostro staff sanitario di effettuare a domicilio un intervento minimamente invasivo che contribuisce in maniera importante a migliorare davvero la qualità di vita del paziente. È uno dei tanti servizi pensati da Ant per rendere il momento della malattia un po’ meno gravoso per chi lo attraversa e per i suoi familiari".