Il vescovo Giovanni Nerbini
Il vescovo Giovanni Nerbini

Prato, 11 ottobre 2020 - Questa mattina nella chiesa di San Luca Evangelista alla Querce non si sono tenute le cresime. La parrocchia ha deciso di annullare la celebrazione dopo che una catechista è risultata positiva al tampone. La risposta è arrivata nella tarda serata di ieri e non appena ne è venuta a conoscenza, la donna, che cura il catechismo di un gruppo di cresimandi, ha immediatamente informato il parroco don Renzo Fantappié della sua positività al Coronavirus. Appresa la notizia il sacerdote ha deciso di rinviare il conferimento delle cresime di concerto con gli altri catechisti.

“Per precauzione abbiamo deciso di rimandare la messa delle cresime – dice don Fantappié – sappiamo che questa soluzione ha inevitabilmente creato dei disagi, soprattutto alle famiglie, ma non ce la siamo sentita di rischiare. Anche nei giorni scorsi la catechista aveva incontrato alcuni ragazzi ed è bene usare tutte le precazioni del caso”.

I ragazzi che avrebbero dovuto ricevere il sacramento della confermazione per le mani del vescovo Giovanni Nerbini sono una trentina. La parrocchia non ha ancora deciso una nuova data per il recupero delle cresime.