Convegno sull’inclusione I progetti per le famiglie

Dipendenze, fragilità, autismo. Palandri: "Mai lasciare indietro chi è in difficoltà" .

Convegno sull’inclusione  I progetti per le famiglie
Convegno sull’inclusione I progetti per le famiglie

Inclusione sociale, attività di sostegno e supporto alle famiglie sull’autismo, prevenzione dalla diffusione di dipendenze, come quelle da gioco, alcol e droga. E ancora sport come veicolo di integrazione, aggregazione e piena espressione di sé, e un approfondimento sul terzo settore e sulle criticità affrontate dagli infermieri e dalla sanità pubblica. Si è tenuto ieri sera il convegno "Un Comune attento alle fragilità per una fattiva inclusione", promosso dalla lista Palandri, a cui hanno partecipato fra gli altri (oltre al candidato sindaco e ai candidati consiglieri dell’omonima lista civica), il medico psichiatra Piero Bardazzi, l’atleta della nazionale italiana di calcio a 7, nonché calciatore degli Insuperabili, Gianluca Li Vecchi, e il presidente dell’ordine degli infermieri Gabriele Panci. L’obiettivo dell’iniziativa è stato progettare e concretizzare un cambio di passo amministrativo per stare vicini alle necessità di famiglie, professionisti, poggesi e associazioni sul fronte dell’inclusione. Palandri ha ufficialmente chiesto a Gianluca Li Vecchi di fargli da consulente esterno di giunta su questi temi in caso di elezione. "Poggio a Caiano deve essere un esempio, un modello – spiega Palandri -. Vogliamo sensibilizzare le associazioni, le attività commerciali, le società sportive dando vita a specifici progetti sull’autismo. E ancora vogliamo favorire la conoscenza tra famiglie, che col supporto del Comune potranno ottenere informazioni su tutti i servizi a cui hanno diritto, e che spesso non conoscono completamente. Non possiamo lasciare indietro chi è in difficoltà sul fronte delle dipendenze, e non possiamo lasciare da soli i nuclei che hanno in famiglia una qualsiasi fragilità". Entrando nei progetti specifici, Patrizia Bartolini ha ottenuto l’appoggio della lista Palandri per uno specifico progetto sulla promozione gratuita nelle scuole della lotta alle dipendenze, tema sempre più delicato soprattutto fra i giovani. Panci ha sottolineato la necessità di una più stretta collaborazione fra le associazioni di volontariato e il Comune per ottenere migliori servizi sanitari sul territorio. Li Vecchi, infine, ha fatto un focus specifico sull’impiantistica sportiva, sottolineando la centralità di campi da gioco adeguati per facilitare la pratica delle varie discipline a tutti i livelli. Ultimo tema le barriere architettoniche. "Servirà una ricognizione precisa e puntuale – concludono dalla lista Palandri -, perché oggi a Poggio a Caiano ci sono ancora troppi punti del paese inaccessibili".