Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
28 apr 2022

Neutralità climatica, Firenze e Prato fra le 100 città europee che faranno da laboratorio

Saranno esperienza da prendere ad esempio nel resto dell'Unione Europea

28 apr 2022
featured image
Climate Neutral and Smart Cities
featured image
Climate Neutral and Smart Cities

Prato, 28 aprile 2022 - Firenze e Prato sono tra le 100 "Climate Neutral and Smart Cities" scelte dalla Commissione europea, tra le città (sono nove in Italia insieme a Bergamo, Bologna, Milano, Padova, Parma, Roma e Torino) che sono state l'obiettivo di raggiungere la neutralità climatica entro il 2030, con 20 anni di anticipo rispetto al target indicato dall'Unione europea per i 27 Paesi membri.

"Di fronte alle oltre 400 candidature europee consideriamo questa una vittoria - ha commentato il sindaco Dario Nardella - Da un lato è un riconoscimento delle politiche della mobilità, del trasporto pubblico, ambientali e sociali poste in essere in questi anni; dall'altro è un fortissimo stimolo a potenziare tutte le azioni possibili per proseguire sulla riduzione delle emissioni di Co2 della nostra città, fino allo straordinario obiettivo dell'azzeramento".

"Ho proposto al ministro Cingolani - ha continuato Nardella - di organizzare al più presto un incontro con le 9 città italiane selezionate per condividere le strategie e mettere a punto anche un sostegno economico del governo che si sommerebbe a quello già previsto dall'Unione Europea al fine di garantire il più possibile il raggiungimento degli obiettivi che ci siamo dati". 

Sul fronte pratese l'assessore Valerio Barberis scrive su Fb: "Una notizia enorme, straordinaria, che conferma il ruolo di leadership di Prato tra le più avanzate realtà a livello Europeo sui temi della sostenibilità. Un risultato che testimonia la rilevanza della pianificazione sviluppata dalla città negli ultimi anni - che viene consacrata a livello europeo come una delle migliori strategie complessive funzionale al raggiungimento della neutralità carbonica entro il 2030. Un grazie enorme e complimenti a tutti gli uffici del Comune di Prato per la qualità e l'entusiasmo del loro lavoro".

Nel 2022-23 la missione riceverà 360 milioni di euro di finanziamento dal programma per la ricerca Ue, Orizzonte Europa, per avviare percorsi di innovazione verso la neutralità climatica entro il 2030. Le azioni riguarderanno mobilità, efficienza energetica e pianificazione urbana verde, con la possibilità di costruire iniziative congiunte con altri programmi dell'Ue. La Commissione inviterà le 100 città selezionate a sviluppare insieme a imprese e cittadini dei contratti con un piano generale per la neutralità climatica in tutti i settori e relativi piani di investimento. Le città saranno i «pionieri, che si prefiggono obiettivi ancora più alti» su clima e ambiente, ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. «Queste città ci stanno mostrando la strada per un futuro più sano - ha concluso - e sosterremo in questo! Iniziamo il lavoro oggi».

"Due città toscane su nove italiane e su cento europee sono state scelte per partecipare alla missione Ue per arrivare all'impatto climatico zero entro il 2030: un risultato straordinario per la nostra regione, che dimostra che con la buona amministrazione, l'impegno e la lungimiranza si possono raggiungere obiettivi importanti anche a livello internazionale". Queste le parole di Matteo Biffoni, presidente Anci Toscana e sindaco di Prato, alla notizia da Bruxelles che la sua città è quella di Firenze saranno tra le "cento pioniere" della Unione europea.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?