Polizia municipale
Polizia municipale

Prato, 22 ottobre 2019 -E’ stato investito da una bicicletta che viaggiava contromano. Vittima dell’incidente un bambino di appena quattro anni che è finito in ospedale. Il conducente della bicicletta, invece, si è dato alla fuga senza neppure preoccuparsi di quel bambino finito a terra malamente. L’incidente è avvenuto domenica sera, intorno alle 21, quando il bambino, italiano, si trovava in strada insieme alla madre in via Braga. Mamma e figlio stavano passeggiando sul marciapiede quando, in direzione opposta, stava arrivando un ciclista. Non si sa bene che cosa sia successo fatto sta che l’uomo in sella alla bici ha travolto a tutta velocità il bambino che era per mano alla mamma buttandolo a terra. Il piccolo si è spaventato e ha iniziato a gridare. La mamma lo ha subito soccorso senza però avere il tempo di vedere che cosa stesse facendo il ciclista. L’investitore non ha neppure accennato a fermarsi ma ha continuato la sua corsa in direzione di Poggio a Caiano.

La scena è stata vista da un testimone che ha allertato il 118 e la polizia municipale. Sul posto sono intervenuti un’ambulanza, la polizia municipale e i carabinieri. Il piccolo aveva una ferita alla testa ed è stato trasportato al pronto soccorso in codice giallo. Le sue condizioni di salute sono, per fortuna, buone ma è stato trattenuto in osservazione per precauzione. La polizia municipale è arrivata in via Braga poco dopo e non ha trovato nessuno: mamma e bambino erano già in ospedale, e il testimone se ne era andato. Secondo quanto riferito, il conducente della bici sarebbe stato un uomo di origini marocchine. «Faremo tutti glia accertamenti del caso, si tratta di fuga e omissione di soccorso anche se l’uomo era in bicicletta», fanno sapere dal comando di piazza Macelli. Saranno acquisite le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona per risalire all’identità dell’investitore. Gli agenti che si stanno occupando delle indagini torneranno sul posto con la donna per tentare di ricostruire la dinamica esatta dell’incidente.

Sono diversi gli incidenti stradali avvenuti negli ultimi tempi nei quali sono state coinvolte biciclette. Un paio di settimane fa un nigerino di 22 anni ha perso la vita dopo essere stato investito in via Roma a Castelnuovo da un’auto guidata da una donna italiana. Bici e auto procedevano nella stessa direzione. Non si sa che cosa sia successo ma la bici è sbucata all’improvviso e il conducente del mezzo l’ha travolta.
Gli incidenti riportano alla ribalta il problema di regolamentare la guida di questi mezzi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA