Liste d'attesa a Volterra: Odissea per le visite Specialistiche

Esami medici specialistici impossibili nel raggio di 40 km da Volterra: liste di attesa chiuse o appuntamenti con tempistiche bibliche. Progetti ad hoc non risolvono il problema.

Liste d’attesa. Odissea per le visite

Liste d’attesa. Odissea per le visite

Esami medici specialistici impossibili nel raggio di circa 40 km, ossia nella linea di distanza fra gli ospedali di Volterra e di Pontedera. Parliamo ancora una volta di liste di attesa chiuse o di appuntamenti che hanno tempistiche bibliche, nonostante da tempo sia stato avviato un progetto che prevede liste ad hoc per prenotazioni specialistiche per i residenti in Alta Valdicecina. Sono segnalazioni che fioccano alla nostra redazione e che sgorgano nelle pagine virtuali dei social network. Esempi concreti: una visita con un endocrinologo? Tutto fermo a Volterra, Pontedera o Pisa, se ne riparla nell’anno che verrà. Se ci si arma di pazienza, chiamando e richiamando ancora il Cup, è possibile trovare un appuntamento, a Pisa, in una clinica convenzionata con tempo di attesa stimato in un mese. E sono molte le visite specialistiche per cui gli utenti vengono rispediti a casa senza un appuntamento con lo specialista o con la visita fissata fra mesi. Ecco la sfilza di casi: per un oculista, all’ospedale di Volterra, i tempi parlano di almeno quattro mesi, Ed ecco ancora la visita specialista per un allergologo. Il medico viene a Volterra, come altri specialisti, una volta al mese. Ma la lista è sbarrata e il primo posto disponibile è a Massa Carrara. Problemi anche per le ecografie. Prendiamo, per esempio, una ecografia al polso (non urgente): impossibile fare l’esame diagnostico all’ospedale di Volterra. Per una visita ginecologica, i tempi di attesa arrivano ancora agli inizi del prossimo anno.