L’intervento del capogruppo dell’opposizione "Per un’altra Santa Croce", Alessandro Lambertucci, sulle variazioni e i riequilibri di bilancio ha scaldato gli animi in consiglio comunale. A parlarne è lo stesso Lambertucci. "Ultimamente notiamo – le parole di Lambertucci – uno spasmodico fervore della maggioranza verso le più disparate spese e realizzazione...

L’intervento del capogruppo dell’opposizione "Per un’altra Santa Croce", Alessandro Lambertucci, sulle variazioni e i riequilibri di bilancio ha scaldato gli animi in consiglio comunale. A parlarne è lo stesso Lambertucci. "Ultimamente notiamo – le parole di Lambertucci – uno spasmodico fervore della maggioranza verso le più disparate spese e realizzazione di opere pubbliche. Stanno tentando di riguadagnare punti verso un’opinione pubblica che, dopo il coinvolgimento della sindaca nell’inchiesta Keu, ormai li considera non più credibili".

"A quel punto la sindaca Deidda ha contestato le varie affermazioni rivolte da me – dice ancora Alessandro Lambertucci – lamentando di non aver gradito il mio intervento definendolo ’destabilizzante’ e ’frutto di strumentalizzazione politica di basso livello’. Nella replica ho ribadito l’incapacità politica di questa maggioranza non vedendo negli interventi fatti e da realizzare un ritorno utile alla cittadinanza che, spesso, è messa in difficoltà proprio da questi".

"Nonostante la valanga dell’inchiesta penale che vi si è sprigionata contro – ancora Lambertucci in consiglio comunale – voi del Pd siete stati capaci di rimanere fermi, immobili, al vostro posto, con la bocca cucita sperando che il temporale passasse. Ma questo temporale non passerà. Anzi resterà come restano i problemi che avete contribuito a creare. Siete incompetenti. Vi giudico per le cose che avete ralizzato o meglio per quelle che non avete realizzato secondo la regola dell’arte. Dai lavori nelle piazze Matteotti e Garibaldi, ai mancati controlli sul corso dove le macchine transitano anche a velocità sostenuta. Fino al trasferimento del mercato, ora in agonia. Fate tutte le modifiche e i riequilibri che volete ma iniziate a lavorare per i santacrocesi e non per voi o per il partito".