Nessuna condivisione da parte dell’opposizione aal fatto che la realizzazione della scuola di Ponte a Elsa resti vincolata a un finanziamento regionale di oltre 3 milioni di euro: "auspichiamo ovviamente che il finanziamento arrivi, ma l’urgenza dell’opera secondo noi è tale da giustificare assolutamente, in alternativa, un finanziamento attraverso l’assunzione di un mutuo, che la condizione finanziaria del Comune renderebbe pienamente sostenibile". Bene invece la scelta di ulteriori agevolazioni sulla Tari per circa 300mila euro, e la scelta di non incrementare l’aliquota Irpef. " Siamo anche favorevoli dice Manola Guazzini – all’investimento organico di 300 mila euro nella risistemazione del cimitero urbano. Ma è opportuno ribadire che continuare a trascurare gli altri cimiteri del Comune appare assolutamente ingiustificabile, a fronte di oltre 800mila euro d’entrate dai diritti cimiteriali".