Il carnevale prepara il gran finale. Gruppi nelle mani della giuria segreta

Divertimento alla mascherata libera del Giovedì Grasso. Castelfranco, intanto, rinvia la festa a sabato 17

Il carnevale prepara il gran finale. Gruppi nelle mani della giuria segreta
Il carnevale prepara il gran finale. Gruppi nelle mani della giuria segreta

SANTA CROCE

La mascherata libera del Giovedì Grasso è stata solo una parentesi nel lavoro alle stanze dei quattro gruppi che freme più che mai in vista della finale di domani e delle decisioni della giuria. Gli Spensierati, La Lupa, la Nuova Luna e Il Nuovo Astro (rigorosamente in ordine alfabetico) sono alle prese in queste notti, compresa l’ultima di stasera, con i ritocchi e i miglioramenti possibili alle mascherate che domani, tempo permettendo, rivedremo in piazza Matteotti.

Il tempo, appunto. E’ più di una incognita. Le previsioni sono brutte anche se potrebbe esserci uno spiraglio di miglioramenti nel pomeriggio di domenica. Per questo motivo Comitato presieduto da Giorgio Bosco deciderà se far uscire il terzo corso del Carnevale d’Autore o se rinviarlo a domenica 18 febbraio come previsto dal programma nel quale il 18 è stata individuata come la domenica per l’eventuale corso di recupero. I quattro gruppi si apprestano a tornare in piazza con le loro mascherate dai titolo stravaganti e strampalati: La Lupa con "La bellezza è negli occhi di chi guarda", La Nuova Luna con "Lo sai che? Te lo dò io il bao", Gli Spensierati con "Da bosco e da riviera" e Il Nuovo Astro con "Chi mi capisce è bravo".

C’è grande attesa, ovviamente, per le decisioni della giuria (rigorosamente segreta per scelta del presidente Bosco) che dovrà scegliere il gruppo vincitore (e questo è sicuramente il premio più atteso), ma anche quelli relativi alle maschere in pelle, riciclata, carnevale domani, buffa e bella.

Giovedì sera è stato all’insegna del divertimento e della goliardia al centro parrocchiale Giovanni XXIII (in sede come dicono i santacrocesi) per la mascherata libera del Giovedì Grasso. Ognuno, singoli e gruppi, si è sbizzarrito come ha voluto mascherandosi e facendo emergere tutta l’ironia santacrocese che a carnevale trova il suo sfogo naturale. Intanto, causa maltempo, è stato rinviato a sabato 17 febbraio Carneval Castelfranco con i carri e il trenino del carnevale di Orentano che scendono nel capoluogo per la festa di grandi e piccini.

g.n.