"Ex Barbate e impianti. Chi pagherà i danni"

La lista civica Idee in Comune all’attacco

MONTOPOLI

Ex Barbate e impiantistica sportiva. L’affondo della lista civica Idee in Comune contro il Comune. Secondo la sentenza del Tar e la determina degli uffici, parte del complesso di via Romanina (piscina, campi polivalenti e cabina elettrica) dovranno essere demoliti. "Adesso, tra gli scenari possibili, è anche verosimile che l’investitore si riservi di ricorrere al Consiglio di Stato – scrive Idee in Comune – Tuttavia il Tar riconosce che la valutazione paesaggistica non è stata richiesta a tempo debito neppure dall’amministrazione comunale e nessuno si era accorto che mancava. E’ possibile anche che l’investitore richieda i danni all’amministrazione comunale. A quel punto, chi pagherà? I cittadini con le loro tasse? Oppure l’amministrazione, tramite il sindaco, come indicato per le regole, ricercherà responsabilità interne? Quali spese ha sostenuto e sosterrà l’amministrazione, ovviamente tutte a carico delle nostre tasse?"

"La stessa inerzia che ormai sta avvolgendo Montopoli sta mettendo a rischio anche l’unico intervento programmato sulla disastrosa situazione dell’impiantistica sportiva in ginocchio da anni di dimenticanze – conclude Idee in Comune – Tra pochi giorni infatti scadranno i termini del bando con il quale l’amministrazione ha ottenuto il finanziamento per la parziale riqualificazione dell’area del campo sportivo di Montopoli; una bella occasione per aiutare una delle poche associazioni sportive rimaste sul nostro territorio. Le opere, salvo proroghe disperate dell’ultimo minuto, devono essere concluse entro il 31 dicembre e ad oggi non ci sono segnali nemmeno di un inizio dei lavori, tra lo sconcerto di tutti. Speriamo di vedere realizzare le opere entro la fine dell’anno. Poi sarà tardi. Purtroppo questi due elementi sono l’ennesima riprova di una approssimazione maldestra di gestione della cosa pubblica"