Suor Tullia ritrova la sua classe. Un giorno insieme dopo 50 anni

Era la maestra del Sacro Cuore di Pistoia nel 1973. L’emozione degli ex allievi: "Ci ha aiutato a crescere"

Suor Tullia ritrova la sua classe. Un giorno insieme dopo 50 anni

Suor Tullia ritrova la sua classe. Un giorno insieme dopo 50 anni

Che sensazione è ritrovare i propri compagni a 50 anni di distanza dal primo giorno di scuola? Chiedetelo a quella che un tempo, nell’anno scolastico 197374, era la classe prima all’istituto elementare Sacro Cuore di Pistoia. I vecchi compagni di scuola hanno deciso di festeggiare il cinquantesimo anniversario con un pranzo all’Osteria di Rendola, a Montevarchi, assieme a suor Maria Tullia, che fin dal primo giorno di scuola li ha accompagnati nel percorso delle scuole elementari. A raccontare le emozioni e la gioia di aver passato una giornata all’insegna del sorriso e dei bei ricordi è stata Francesca Evangelisti, una delle alunne presenti in quella classe e che con suor Maria Tullia ha sempre avuto un legame speciale. "Quello che fu il nostro primo anno di scuola fu anche il primo anno da maestra di Maria Tullia, che all’epoca aveva solamente venticinque anni. Abbiamo quindi avuto la fortuna di condividere con lei un percorso e una crescita, nel corso dei quali si sono creati dei legami e dei rapporti umani proseguiti anche dopo la fine dell’esperienza scolastica". Suor Maria Tullia, oggi 75enne, è oggi madre superiore a Villa Pettini, un centro di accoglienza a Montevarchi, e quando ha saputo delle intenzioni dei suoi ex studenti non ha potuto dire di no: "Lei si è detta subito entusiasta dell’idea e domenica è stato bellissimo passare delle ore in sua compagnia. Per tutti noi ha rappresentato un punto di riferimento, è stata più di una maestra: era una seconda mamma. Suor Maria Tullia ci ha aiutato a crescere, molti di noi avevano delle situazioni familiari delicate ma lei è sempre stata in grado di trovare ogni tipo di soluzione. Una persona profonda ma al tempo stesso alla mano, tant’è che io l’ho risentita spesso. Quando avevo un problema o un dubbio, lei era la prima persona che chiamavo in causa". Tanti i ricordi: "Al Sacro Cuore abbiamo imparato molto –conclude Francesca – Sono stati anni che non potrò mai dimenticare, così come suor Maria Tullia sarà sempre una figura di riferimento per me".

Michele Flori