Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

Strade e scuole, ecco l’illuminazione low cost

Il progetto nel comune di Agliana porterà a un risparmio del 30%. Il sindaco Benesperi: "Un segnale importante in questo momento"

Nel 2022 l’amministrazione comunale di Agliana sta proseguendo l’opera di sostituzione dei lampioni pubblici con dispositivi a Led. "Il progetto è finanziato con il ‘Decreto crescita’ - spiega il sindaco Luca Benesperi - che contiamo di portare a termine entro la fine della legislatura. Questa operazione permetterà una migliore illuminazione nelle strade e un risparmio del 30% sulla bolletta dell’energia ancora più impellente in un momento di forti rincari come quello attuale. Accanto a questo – prosegue il primo cittadino - stiamo sostituendo anche tutte le lampade all’interno dei palazzi comunali e di tutte le scuole tramite contributo del Gse-Gestore servizi energetici, che ha finanziato quasi per intero il progetto. Si tratta - aggiunge il sindaco - oltre che di un risparmio notevole, anche di un segnale forte nell’ottica di una generale razionalizzazione dei consumi e di uno sviluppo sempre più sostenibile".

Il sindaco informa che dal censimento del 2019 i punti luce in totale nel territorio comunale risultano 2.779. Gli appalti relativi al ‘Decreto Crescita’ per sostituire i vecchi lampioni stradali con luci a Led sono stati tre. Nell’anno 2019 sono stati sostituiti 268 punti luce, l’intervento del 2020 ha consentito la sostituzione di 271 punti luce, mentre altri 285 lampioni sono stati sostituiti nell’anno 2021. In totale, nel triennio 2019-2021 sono stati sostituiti 824 punti luce sulle strade del territorio aglianese. Il sindaco riferisce che le opere effettuate nell’ultimo triennio riguardano il Decreto ministeriale cosiddetto ‘Crescita’ che, spiega ancora Benesperi: "Per il 2021 era stato raddoppiato e abbiamo fatto anche le sostituzioni delle luci interne, da completare, dei palazzi comunali e della scuola media Sestini. Ci dovrebbero essere altri tre anni, 2022-2023-2024 e si stima che nei complessivi sei anni si possa efficientare almeno il 50% dell’illuminazione".

Per quanto riguarda gli interventi finanziati dal Gestore servizi energetici questa è la situazione. L’intervento all’asilo nido è concluso il Comune conta di ottenere 40-50mila euro. In itinere l’efficientamento in quattro scuole (via Dante, San Michele, via Bellini e parte di Spedalino) per 130mila euro, finanziati al 90% dal Gse entro il 2022. Prevista la sostituzione degli infissi al nido: 105mila euro di cui 40mila dal Gse nel 2023.

Piera Salvi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?