Sonorità di un altro mondo con "Mali Blues". Radici africane e altri innesti che aprono i confini

Mali Blues, concerto prodotto da Toscana Produzione Musica e Atp Teatri di Pistoia, unisce radici africane del blues a territori desertici e ritmi circolari. Una piattaforma aperta che accoglie culture altre. Replica sabato 21 ottobre al Teatro Mascagni di Popiglio.

Sonorità di un altro mondo in "Mali Blues" concerto prodotto da Toscana Produzione Musica e Atp Teatri di Pistoia che aprirà la sezione "La via del Funaro" stasera (venerdì 13 ottobre) alle 20.45 al Funaro. Forti dell’esperienza del Dinamitri Jazz Folklore che ha fatto delle radici africane del blues la propria cifra stilistica, tre dei suoi elementi storici come Dimitri Grechi Espinoza (sax), Gabrio Baldacci (chitarre elettriche) e Andrea Melani (batteria) aprono a territori desertici e ritmi circolari in questa nuova proposta. In particolare, l’esperienza di Espinoza con musicisti tuareg e berberi e maliani grazie alle collaborazioni con il Festival au Désert di Timbuktù e di Firenze, rende questo progetto prima di tutto una piattaforma aperta che accoglie interventi e innesti di culture altre sia a livello compositivo che nelle occasioni live. Soddisfazione per Toscana Produzione Musica con il presidente Paolo Zampini e i direttori artistici Maurizio Busia e Francesco Mariotti per questo nuovo progetto, condivisa anche dal direttore generale di Atp Gianfranco Gagliardi: "Siamo molto felici di questa coproduzione per un progetto musicale di valore che apre confini culturali e umani. La nostra collaborazione si rinnoverà anche con il nuovo live ‘Animal Farm’ di e con Emanuele Parrini Quartet in debutto il 27 ottobre al Funaro". "Mali Blues" replicherà sabato 21 ottobre alle 21 al Teatro Mascagni di Popiglio. I biglietti sono in vendita ai prezzi di 15 (intero) e 12 euro (ridotto) sia on line su www.bigliettoveloce.it sia alla biglietteria del Manzoni in Corso Gramsci oggi dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 19. Biglietteria aperta un’ora prima dell’inizio del concerto.

l.m.