Lavorazioni manuali all’antica cartiera «Le Carte» di Pescia
Lavorazioni manuali all’antica cartiera «Le Carte» di Pescia
Fa tappa oggi in Valdinievole "Nel tempo di una storia", il progetto dedicato ai musei e agli archivi d’impresa italiani e promosso da Museimpresa e Assolombarda e realizzato in collaborazione con il fotografo Simone Bramante, in arte Brahmino. E’ un viaggio dove sono presenti i soci di Museimpresa, alla scoperta di storie di impresa, di persone, lavoro, eccellenza, ricerca e innovazione. Protagonista di questa tappa è il Museo della Carta di Pescia e Archivio Storico Magnani che custodisce nella settecentesca cartiera tutti i segreti della carta fatta a mano e delle filigrane come quelle con le effigi di...

Fa tappa oggi in Valdinievole "Nel tempo di una storia", il progetto dedicato ai musei e agli archivi d’impresa italiani e promosso da Museimpresa e Assolombarda e realizzato in collaborazione con il fotografo Simone Bramante, in arte Brahmino. E’ un viaggio dove sono presenti i soci di Museimpresa, alla scoperta di storie di impresa, di persone, lavoro, eccellenza, ricerca e innovazione.

Protagonista di questa tappa è il Museo della Carta di Pescia e Archivio Storico Magnani che custodisce nella settecentesca cartiera tutti i segreti della carta fatta a mano e delle filigrane come quelle con le effigi di Napoleone e Maria Luisa d’Austria (1812).

Ogni settimana Brahmino racconta le imprese italiane attraverso stories dal profilo Instagram del suo blog "What Italy Is": ogni contenuto è dedicato a uno degli oltre cento musei e archivi associati a Museimpresa. Attraverso le sue visite viene creata una guida, composta da video e scatti d’autore. L’obiettivo è avvicinare i giovani al mondo imprenditoriale italiano, tramite i racconti di musei e archivi di impresa.

Negli archivi e nei musei d’impresa sono contenute storie straordinarie, di donne e uomini che hanno inventato, sperimentato, prodotto, costruito lavoro, bellezza e relazioni sociali. In questi luoghi senza tempo, dove il passato e il futuro si incontrano, il saper fare che si tramanda dà forma a macchinari, oggetti iconici, scatti fotografici, brevetti e documenti testimoni di un patrimonio industriale e culturale, ma anche elementi di un’identità che si evolve, capace di mantenere salde radici nella propria memoria e al contempo uno sguardo sempre rivolto al futuro.

"Durante i lunghi mesi di chiusure forzate i musei e gli archivi di impresa hanno accolto senza mai tirarsi indietro la sfida di essere parte attiva nella costruzione di nuovi meccanismi di partecipazione e fruizione dei processi culturali", dichiara Antonio Calabrò, presidente di Museimpresa. "Ora è necessario fare in modo che non vada sprecata la stagione di innovazione digitale che, nonostante la pandemia, ha permesso ai nostri musei di essere impresa aperta, di continuare a coinvolgere il pubblico tramite percorsi e dialoghi interattivi, mostre e visite virtuali, didattica a distanza. Il progetto “Nel tempo di una storia” va proprio nella direzione di far conoscere al grande pubblico l’animo che ha ispirato musei e archivi di impresa, luoghi vivi della comunità, in cui la cultura creativa e quella politecnica, la bellezza e l’arte si fondono. Luoghi fatti di lavoro, ricerca, innovazione, storie di persone e di processi produttivi, che si vanno a legare con la grande storia del nostro Paese".

Il progetto ha preso il via nel marzo 2021, quando il celebre fotografo ha presentato le prime tappe lombarde per poi proseguire in Piemonte e Liguria. Poi i protagonisti saranno i soci toscani: l’Archivio Salvatore Ferragamo di Firenze, il Museo e l’Archivio Storico Piaggio a Pontedera, l’Archivio Industriale Bitossi a Montelupo Fiorentino, Aboca Museum ad Arezzo, l’Accademia del Caffè Espresso in provincia di Firenze e l’Archivio Storico Farmigea.