Il vescovo Tardelli con i volontari e il sindaco Luca Marmo
Il vescovo Tardelli con i volontari e il sindaco Luca Marmo

San Marcello Piteglio (Pistoia), 10 luglio 2018 – La piccola chiesa di San Paolo a La Lima non ha potuto contenere le tante persone che domenica pomeriggio hanno partecipato alla Santa Messa celebrata dal vescovo Fausto Tardelli, che ha individuato ufficialmente tale edificio come “chiesa per turisti”, oltre che per i parrocchiani. Da domenica, perciò, a La Lima, è presente il servizio della Messa per turisti, prima garantito solo all’Abetone.

La funzione sarà celebrata a turno dai sacerdoti della montagna, ogni domenica alle 17 (anziché alle 9), orario ideale per i turisti ed escursionisti che rientrano in città. Il vescovo si è detto molto soddisfatto, sia perché la chiesa è stata risistemata, sia perché tornerà ad essere aperta tutti i giorni, anche per chi vorrà fermarsi a pregare. “Vogliamo che la Chiesa sia una casa con le porte aperte” ha commentato. Ha annunciato quindi la prossima risistemazione della sacrestia e dell’altro locale annesso e ribadito l’impegno della Chiesa pistoiese per il territorio montano.

Il vicario della montagna don Cipriano Farcas, promotore dell’iniziativa, ha ringraziato i volontari che hanno contribuito alla sistemazione della chiesa: gli imbianchini Giuseppe Ferrari, Gabriele Signorini e Sauro Lugowsky, la ditta di Luca Buonomini, Giò Pulizie, le famiglie Gambardella e Sichi di La Lima, la Pubblica assistenza di Campo Tizzoro e tante altre persone che seguiranno anche la gestione quotidiana dell’edificio. Ha riferito poi dell’impegno che il vescovo ha assicurato per dotare la chiesa di quattro telecamere di videosorveglianza e per rimettere in funzione le campane. Non sono mancati i ringraziamenti del sindaco Luca Marmo e degli abitanti.

Elisa Valentini