Prefetto Iorio e sindaco Mazzanti
Prefetto Iorio e sindaco Mazzanti

Quarrata (Pistoia), 1 luglio 2020 - Stamattina, mercoledì 1 luglio, il Prefetto di Pistoia Gerlando Iorio ha consegnato nelle mani del Sindaco di Quarrata Marco Mazzanti il decreto del Presidente della Repubblica di concessione della bandiera alla città di Quarrata e di approvazione del bozzetto elaborato dall'artista quarratino Marcello Scuffi. “Si tratta – afferma il Sindaco di Quarrata Marco Mazzanti – del compimento di un percorso iniziato più di un anno fa per l’ottenimento della bandiera della città di Quarrata. Abbiamo raggiunto questo obiettivo grazie innanzitutto alla collaborazione e alla disponibilità dell’artista Marcello Scuffi, che si è reso disponibile a realizzare il bozzetto della bandiera. Per questo lo ringrazio di cuore. Ringrazio inoltre il Prefetto e gli uffici della Prefettura che, insieme al Comune, hanno seguito la pratica fino a portarla a conclusione. Adesso non ci resta che realizzare la nostra bandiera, che sarà affissa sugli edifici pubblici della nostra città e nella nostra piazza Risorgimento”. La proposta grafica della bandiera fu approvata dal Consiglio comunale all’unanimità il 20 marzo 2019 e da allora è stato avviato l’iter ufficiale di richiesta della bandiera presso il Servizio Araldica Pubblica dell'Ufficio del Cerimoniale di Stato e per le Onorificenze della Presidenza del Consiglio dei Ministri, a cui sono stati inviati gli atti necessari per ricostruire la storia della simbologia araldica comunale. Tra questi, il decreto regio del 1928, con il quale sono stati concessi all'allora Comune di Tizzana lo stemma ed il gonfalone comunali; il decreto del Presidente della Repubblica del 1959, con il quale è stata cambiata la denominazione del Comune da "Tizzana" a "Quarrata"; il decreto del Presidente della Repubblica del 1969, con il quale viene attribuito al Comune di Quarrata il titolo di "Città", che comportò il cambiamento della corona sullo stemma comunale (quella di comune è argentata con nove torri visibili, mentre quella di città è dorata con cinque torri visibili). Le caratteristiche finali della bandiera sono state, infine, approvate con decreto dalla Presidenza della Repubblica.