E’ stato inaugurato ieri mattina, alla presenza delle autorità, in piazza Oplà, il punto ‘drive’ gestito dai medici e pediatri di famiglia, per effettuare ai propri pazienti i test rapidi antigenici Covid. Dopo l’accordo firmato tra la Fimmg e la Regione Toscana una trentina di medici pistoiesi dell’aggregazione funzionale territoriale 2 hanno realizzato un progetto per poter eseguire in massima sicurezza i test rapidi a chi ne ha bisogno. A coordinare tutto è stata la dottoressa Lara...

E’ stato inaugurato ieri mattina, alla presenza delle autorità, in piazza Oplà, il punto ‘drive’ gestito dai medici e pediatri di famiglia, per effettuare ai propri pazienti i test rapidi antigenici Covid. Dopo l’accordo firmato tra la Fimmg e la Regione Toscana una trentina di medici pistoiesi dell’aggregazione funzionale territoriale 2 hanno realizzato un progetto per poter eseguire in massima sicurezza i test rapidi a chi ne ha bisogno. A coordinare tutto è stata la dottoressa Lara Romagnani con l’aiuto di Paola David medico di famiglia e vicepresidente dell’Ordine, Anna Fedi e il dottor Duccio Romagnolo che coordinerà i medici presenti alla postazione.

"E’ un servizio dedicato che abbiamo attivato dopo l’accordo raggiunto con la Regione – spiega la dottoressa Romagnani –. Il servizio partirà il prossimo martedì e garantisce la massima sicurezza per pazienti e operatori".

Grazie alla collaborazione dei vigili del fuoco, della protezione civile, delle farmacie comunali e dell’amministrazione comunale, in piazza Oplà sono stati allestiti due tendoni dove effettuare i prelievi. La corrente elettrica sarà fornita gratuitamente dal Comune mentre nel tendone più piccolo, offerto da Farcom, è stata creata una postazione informatica dove potranno essere svolte tutte le pratiche burocratiche legate al prelievo. "L’augurio è che data la prontezza e la flessibilità nel rispondere alle emergenze dei medici di famiglia – dice Paola David, vicepresidente dell’Ordine – è che ci sia un rifornimento di test rapidi sufficienti a garantire il servizio, cosa che invece non è avvenuta con il vaccino antinfluenzale. L’interruzione del rifornimento delle dosi ha provocato grandi difficoltà ai medici e notevoli disagi per i pazienti".

Il ’drive through’ dei medici di famiglia sarà dedicato esclusivamente a pazienti asintomatici che devono terminare la propria quarantena o hanno il dubbio di essere entrati in contatto con un positivo.

Il servizio in piazza Oplà sarà attivo il martedì dalle 9 alle 14, il giovedì dalle 9 alle 14 alle 19 e il sabato dalle 9 alle 14. I medici registreranno la prestazione e il risultato ottenuto sugli appositi sistemi informativi regionali. In caso di esito positivo ne daranno tempestiva comunicazione al dipartimento di prevenzione della propria Asl e raccomanderanno l’isolamento domiciliare fiduciario, in attesa dell’esito del tampone molecolare di conferma. Se l’esito è invece negativo, rilasceranno l’attestazione di negatività al paziente.

Michela Monti