Pistoia, 16 luglio 2020 - Grande festa a Pistoia per la tradizionale vestizione di San Jacopo, con il mantello rosso posto dai vigili del fuoco sulla statua del santo patrono. Quest'anno la festa è stata l'occasione anche per la presentazione della Jacopina, una focaccia che punta a diventare un nuovo prodotto tipico pistoiese. Dalla sfilata per le vie del centro al momento della vestizione del santo tutta la cerimonia si è svolta regolarmente. Ma quando è stato dato il via alla distribuzione gratuita della focaccia, per alcuni minuti è stata inevitabile la calca, che ha fatto saltare il rispetto delle regole di distanziamento sociale, che fino a quel momento avevano tenuto grazie al personale in servizio. I dieci figuranti, che erano stati posizionati a distanza tra loro, provvisti di ceste con le focacce imbustate sono stati letteralmente presi d’assalto.

Oltre ai volontari incaricati anche l’assessore Sabella è intervenuto, cercando di riportare alla calma le persone che volevano accaparrarsi una Jacopina. “Direi che comunque è andato tutto bene - ha commentato Sabella - la ressa è durata pochi minuti, qualcuno si è avvicinato un po’ di più ma avevano le mascherine. Era presente comunque il personale addetto ed abbiamo organizzato dieci file proprio per permettere alla gente di prendere la focaccia e scalare”. Sembra un lontano ricordo quel tempo in cui, educatamente, eravamo capaci di mettersi in fila e di rispettarla. Eppure sono trascorse solo poche settimane.