Conto alla rovescia per la Maturità. Test invalsi, a Pistoia i migliori voti. Studenti più bravi di Prato e Firenze

I nostri ragazzi sono quarti in Toscana, ma nella provincia i dati più bassi sono a Montecatini e San Marcello. Al livello generale, la preparazione media è in calo: colpa dei due anni di limitazioni dovute alla pandemia.

Conto alla rovescia per la Maturità. Test invalsi, a Pistoia i migliori voti. Studenti più bravi di Prato e Firenze

Conto alla rovescia per la Maturità. Test invalsi, a Pistoia i migliori voti. Studenti più bravi di Prato e Firenze

Il livello d’istruzione degli studenti nella nostra provincia? Tendenzialmente nella media nazionale, almeno per quanto riguarda i risultati che emergono dai test Invalsi sottoposti ai ragazzi che si apprestano a vivere l’esame di maturità oramai alle porte. Con un picco importante che mette le scuole pistoiesi al quarto posto in Toscana secondo i risultati emersi, mentre ci sono dati assai più bassi, per esempio, per Montecatini e San Marcello (si parla soltanto dei luoghi dove ci sono istituti superiori in provincia, con i test che riguardano gli alunni della classe quinta). Sono giorni di attesa per migliaia di studenti in vista del primo punto di svolta della propria vita, nell’ottica poi di scegliere di proseguire nel percorso di studi oppure per una carriera professionale.

Come molte ricerche hanno dimostrato, la preparazione media degli studenti arrivati alla maturità è in calo dopo i due anni di grandi limitazioni dovute alla pandemia e la risalita c’è stata ma non si è ancora tornati ai numeri pre-2019. In questo frangente, le prove Invalsi alle quali vengono sottoposti gli studenti sono importanti perché danno un quadro abbastanza chiaro di quella che è la preparazione una volta arrivati in quinta superiore e, soprattutto, si possono capire anche le differenze fra un istituto e l’altro.

Per quanto concerne la nostra provincia, i riferimenti sono sui quattro poli dove si sta sui banchi di scuola con la maturità sullo sfondo, quindi Pistoia, San Marcello Pistoiese, Pescia e Montecatini Terme e riguardano quanto emerso al termine dell’anno scolastico 2022/23. Il punteggio delle prove Invalsi va da un minimo di 110 ad un massimo di 235 e, tanto per dare l’idea, nel 2019 la media complessiva a livello nazionale era a quota 200 punti, scesa a 186,3 del 2021 e arretrata ancora con gli ultimi dati disponibili del 2023 a 184,9. Numeri che, sostanzialmente, si ritrovano anche nella nostra provincia anche se la tendenza è verso il basso: il punteggio medio realizzato negli istituti superiori di Montecatini Terme, con una copertura studenti del 98% che hanno sostenuto la prova, è di 176,62 ma purtroppo scende ancora di più guardando al polo di San Marcello dove si arriva a 169,86. Situazione che, invece, migliora e supera la media nazionale a Pescia attestandosi a 185,57 ed ancora di più nel capoluogo totalizzando un buon 190,19, avvicinandosi a quelli che erano i numeri pre-pandemia. Guardando agli altri comuni capoluogo, Pistoia è al top nell’area metropolitana facendo meglio sia di Prato che si ferma a 185,2 sia di Firenze con 184,75. Allargando l’orizzonte, restano dietro anche Lucca (186,9), Grosseto (185,8), Livorno (184,4), Arezzo (189,8), Massa (182,5) mentre rimangono davanti Carrara (196,7) che è al top in Toscana, Siena (191,8) e Pisa con un margine leggerissimo (190,59).

Saverio Melegari