Cinema all'aperto
Cinema all'aperto

Pistoia, 18 giugno 2020 - Finalmente il cinema all’aperto apre i battenti, dopo mesi in cui con le sale chiuse la fame di film è sempre più cresciuta. La data da segnare in calendario è il 23 giugno, il luogo è invece la tradizionale arena di Porta al Borgo, la programmazione ancora una volta a cura del Cinema Roma (per la sua riapertura bisognerà invece aspettare a settembre). La prima tranche al momento nota va dal 23 giugno al 31 luglio, ma il cinema resterà aperto anche in agosto come da tradizione. Uno spettacolo ogni sera al prezzo di 5,50 euro, con possibilità di sottoscrivere un abbonamento a cinque ingressi (25 euro) oppure a 10 (45 euro). I posti non saranno prenotabili, ma i biglietti possono essere acquistati nei giorni precedenti. Il proiettore si accenderà per il pubblico alle 21.30. Primo spettacolo con la dark family più strana ed esilarante del piccolo e grande schermo in una nuova versione cinematografica, “La famiglia Addams” (23 giugno), di Cornad Vernon.

Spettacolare documentario con immagini di forte impatto visivo quello che sarà proiettato il 24 giugno, “Antropocene-L’epoca umana” di Jennifer Baichwal, Edward Burtynsky, Nicholas de Pencier. Spazio alla commedia divertente il 25 giugno con “Figli” di Giuseppe Bonito, con Paola Cortellesi e Valerio Mastandrea, mentre il giorno seguente toccherà a “Cena con delitto–Knives out” di Rian Johnson, con Daniel Craig, Chris Evans e Jamie Lee Curtis. Sabato 27 giugno c’è in programma l’ultimo nato di Gabriele Salvatores, “Tutto il mio folle amore”, storia di un 16enne affetto da un grave disturbo della personalità che affronta un avventuroso viaggio assieme al padre naturale. Domenica 28 “Joker” (vietato ai minori di 14 anni) di Todd Phillips, lunedì 29 “Emma” di Autumn de Wilde, con Anya Taylor-Joy, Bill Nighy, Callum Turner, martedì 30 “Il richiamo della foresta” di Chris Sanders. Luglio inizia con il film francese “L’hotel degli amori smarriti” (Fra, 2019; 86’) di Chistophe Honoré, con Chiara Mastroianni e Vincent Lacoste. Giovedì 2 luglio arriva Woody Allen con la graziosa commedia romantica “Un giorno di pioggia a New York”, mentre venerdì 3 luglio si proietta “Piccole donne”, pellicola tratta dall’omonimo romando di Louisa May Alcott.

E poi ancora: “La dea fortuna” di Ferzan Ozpetek il 4 luglio, “Parasite” (vietato ai minori di 14) di Bong Joon-ho, vincitore di quattro premi Oscar il 5 luglio, “Fabrizio De André e PFM-Il concerto ritrovato” film-documentario che parla dell’esibizione nel 1979 a Genova in programma lunedì 6 luglio, “Trolls World Tour” il 7 luglio, “Magari” l’8 luglio, “La belle époque” il 9 luglio e lo struggente “18 regali” di Francesco Amato il 10 luglio (curiosità: una scena del film in questione è stata girata a Pistoia). Il nazismo negli occhi dei piccoli è il senso di “Jojo Rabbit” film di Taika Waititi che si è aggiudicato il premio Oscar 2020 per la miglior sceneggiatura non originale, mentre il maestro del cinema Clint Eastwood sarà il protagonista della proiezione di domenica 12 luglio con “Richard Jewell; è un mix tra biopic e film storico (13 luglio) quello dal titolo “Marie Curie” che traccia un ritratto della scienziata polacca.

Ancora a seguire una rapida carrellata dei titoli: “Dolittle” (14 luglio), “I miserabili” (15 luglio, vietato ai minori di 14), il “Pinocchio” di Garrone (16 luglio), “1917” (venerdì 17 luglio), “Sorry we missed you” (18 luglio), “Gli anni più belli” (19 luglio), “Il mistero Henri Pick” (20 luglio), “Sonic” (21 luglio), “Favolacce” (22 luglio), “La dea fortuna” (23 luglio). Torna il 24 luglio il replica “Parasite”, cui seguirà il 25 luglio “L’ufficiale e la spia”. Altra replica stavolta per “Piccole donne” il 26 luglio; il 27 luglio “Tornare” di Cristina Comencini, il 28 luglio “Mio fratello rincorre i dinosauri”, il 29 luglio “Dio è donna e si chiama Petrunya”, il 30 luglio “Hammamet” e a chiudere il mese la replica di “Gli anni più belli” il 31 luglio.