Pisa, 29 agosto 2014 - Il Pisa non va in serie B. Il ripescaggio vede la Figc "chiamare" il Vicenza come 22esima squadra della serie cadetta. Grandissima l'amarezza nell'ambiente pisano per quella che sembrava una vittoria in tasca e si è trasformata in un incubo. Tutto per un documento incompleto.  "C'e' grande amarezza per aver perso la possibilita' di partecipare al prossimo campionato di serie B per la mancata consegna di un documento". Lo ha affermato Pino Vitale, direttore sportivo del Pisa. Vitale aveva raggiunto il centro tecnico federale di Coverciano con il presidente Carlo Battini, in attesa della decisione che e' stata presa nel corso di una riunione della Figc tenutasi nel pomeriggio.  "Il presidente Battini e' una gran brava persona - ha spiegato Vitale - che meritava di andare in serie B ma alle volte quando si lavora con dei dilettanti certe cose possono succedere. Alcune persone che lavorano con il presidente Battini sono dei dilettanti. Chi doveva occuparsi di consegnare a nome del Pisa il documento che alla Figc risulta mancante dice, pero', che tale documento non gli e' stato chiesto da nessuno". Il ds pisano ha quindi lasciato Coverciano affermando che si prendera' "qualche giorno di riflessione" prima di decidere se continuare la sua attivita'.

Ecco, live, la cronaca della giornata.

Ore 16.27. Lancio Ansa, "Vicenza ripescato in B". Ormai la notizia è praticamente ufficiale.

Ore 16.15. Il giornalista della Gazzetta Nicola Binda su Twitter annuncia: "Vicenza in B, il Pisa era in vantaggio ma non avrebbe presentato tutta la documentazione richiesta".

Ore 16.00 Il portale Padovagoal.it: "Pare che il Pisa abbia vinto la volata col Vicenza per il ripescaggio in serie B".

Ore 15.40. In attesa del verdetto, sono sempre più numerosi i tifosi che si stanno radunando davanti all'Arena Garibaldi.

Ore 15.30. La riunione della Figc sembra conclusa. Manca solo l'ufficialità della squadra ripescata.

Ore 15.25. Stando alle ultime voci, il nome della squadra ripescata sarà annunciato intorno alle 16.30 nel corso si uan conferenza stampa.

Ore 15.15. Gian Michele Gentile, avvocato della Salernitana, gioca la carta del basso profilo: " Pisa e Vicenza ancora favorite, noi semplice outsider". 

Ore 15.05 Sale la tensione in attesa della desisione sul ripescaggio. A Coverciano riunione in corso fra Tavecchio, Abodi e Macalli. Stando alle ultime indiscrezioni, che però sono tutte da verificare, il Vicenza sarebbe fuori dalla corsa per la serie B e il Pisa se la giocherebbe adesso con lo Juve Stabia e una Salernitana in clamorosa rimonta.

Il sogno del Pisa di poter giocare il campionato che sta per iniziare in Serie B è un po' più vicino. E' stato infatti respinto il ricorso del Novara. Il team piemontese, che reclamava contro il criterio di scelta di accesso alla serie cadetta dopo un contenzioso che ha infiammato mezza estate, è di fatto escluso dal prossimo torneo. E adesso la Figc è a caccia della squadra che integrerà il campionato di B. La scelta ricadrà su una tra queste tre squadre: Juve Stabia, Vicenza e appunto Pisa. Le squadre possibili ripescate non devono esser state penalizzate per illecito nelle ultime due stagioni e non devono aver usufruito di ripescaggi negli ultimi cinque anni. I tre criteri per la scelta sono la posizione in classifica alla fine dell'utlimo campionato, la tradizione calcistica della città e la media spettatori. Il Pisa dunque sembra pienamente in lizza con le due contendenti. Ma soltanto nella mattinata di venerdì 29 agosto si saprà qualcosa di più. La Figc si è riservata di decidere e ponderare fino all'ultimo la questione. E il campionato cadetto aspetta dunque la sua ultima squadra da prendere a bordo prima dell'inizio. Intanto in città l'aria è elettrica e l'attesa è alle stelle.