"Uffici comunali delegittimati a favore delle società partecipate"

Il Cub denuncia l'assenza di politiche del personale e di risposte sulla gestione degli uffici comunali a favore delle partecipate. Le richieste sindacali rimangono senza riscontro, con mancanze anche nelle progressioni orizzontali e nel riposo settimanale durante eventi come la Luminara. La situazione si aggrava con la mancata assunzione di dipendenti e la gestione degli appalti.

"Uffici comunali delegittimati a favore delle società partecipate"

"Uffici comunali delegittimati a favore delle società partecipate"

"Silenzio da parte della giunta sulle politiche del personale e sull’opera di delegittimazione degli uffici comunali a favore delle partecipate". Il Cub denuncia l’assenza di una politica degli uffici e dei servizi. "È prassi consolidata - spiega Federico Giusti (Cub) -, limitare le relazioni sindacali su materie che rientrano tra le priorità dell’amministrazione. Alcune questioni dovrebbero trovare ascolto come le politiche del personale, lo stacco dei dieci minuti o le interruzioni delle sei ore". Ad oggi, spiega il sindacato, non manca la pubblicazione delle graduatorie sulle progressioni orizzontali 2023. "Anche la richiesta di diversificare il riposo settimanale in occasione della Luminara – aggiunge Chiara Cavallaro del Cub –, si è scontrata con un muro di gomma". Ci sono anche le mancate risposte sulla società partecipata "senza riconoscere il lavoro fatto con il giugno pisano. La situazione è anche peggiore negli appalti, dalla refezione alle pulizie senza dimenticare il mancato riassorbimento in Patrimonio Pisa dei 3 dipendenti della Leopolda oggi senza lavoro".