Trattamenti di fine vita. Tavola rotonda a Pisa

La Sezione di Pisa-Livorno della Consulta di Bioetica Onlus organizza un incontro sulla fine-vita per riflettere sui vari aspetti di questo momento, con la partecipazione di esperti multidisciplinari. Saranno affrontati i temi delle cure palliative, del consenso informato e delle disposizioni anticipate di trattamento. Sarà presentata anche la procedura di attuazione del percorso di fine vita dell'Asl Toscana Nord Ovest.

Trattamenti di fine vita. Tavola rotonda a Pisa
Trattamenti di fine vita. Tavola rotonda a Pisa

La Sezione di Pisa-Livorno della Consulta di Bioetica Onlus, con il patrocinio del Comitato di Etica Clinica della Asl Toscana Nord Ovest, organizza venerdì 16 febbraio, ore 18, alla Stazione Leopolda, un incontro sul tema del “fine-vita” per contribuire alla riflessione sui molti aspetti di questo momento della vita di tutte le persone, in particolare di chi si trova in una condizione di malattia cronica evolutiva non reversibile.

Già oggi le persone hanno a disposizione alcuni importanti strumenti legislativi per poter affrontare con dignità il “fine-vita”: la legge sulle Cure Palliative del 2010, quella sul Consenso Informato, sulle disposizioni anticipate di trattamento e sulla Pianificazione condivisa delle Cure del 2017, la sentenza della Corte Costituzionale sul suicidio medicalmente assistito del 2019. Sulla scorta di queste, la nostra Asl Toscana Nord Ovest ha elaborato una specifica procedura di attuazione del percorso di fine vita, deliberata nel 2021, la prima e, forse, l’unica in Italia.

L’incontro multidisciplinare è introdotto dal professor Mori della Università di Torino e Presidente della Consulta di Bioetica, è moderato dalla professoressa Stradella della nostra Università. Seguiranno i contributi della dottoressa Immacolato, medico-legale, della dottoressa Galli, medico palliativista, della dottoressa Marsico, bioeticista, del dottor D’Andrea, giurista e socio della Associazione Coscioni, e, infine, del dottor Malacarne, medico rianimatore, già primario del reparto di Rianimazione di Cisanello.