Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
25 mag 2022

Tirrenia ’82, 40 anni dopo Quando la sinistra era pop

Paolo Fontanelli e Franco Marmugi presentano il libro al circolo Arci Pisanova

25 mag 2022

Quarant’anni fa la notizia fece scalpore. La festa nazionale dell’Unità abbandonava le piazze tradizionali dove fino ad allora la grande kermesse annuale del Pci era andata in scena e si trasferiva a Tirrenia. Anche il luogo scelto suscitò curiosità: i grandi teatri di posa della Cosmopolitan acquistati anni prima da Carlo Ponti e Sophia Loren per produrre film. Ma il produttore aveva abbandonato presto il progetto del cinema per presentare un piano per costruire migliaia e migliaia di metri cubi che per fortuna fu bocciato. Da quel momento – si era nei primi anni Settanta - l’intera area e le strutture esistenti rimasero inutilizzate e nel più mpleto degrado. Fino al giorno in cui si aprì il cantiere per allestire la festa che il 19 settembre 1982 si concluse con un memorabile comizio di Enrico Berlinguer. Oggi quella straordinaria esperienza è raccontata con parole e immagini in un bel libro edito da Mds che sarà presentato giovedì alle 18 al circolo Arci di Pisanova all’Isola Verde. Lo hanno scritto due protagonisti di quelle giornate: Paolo Fontanelli, che poi è stato assessore regionale, sindaco di Pisa e parlamentare e Franco Marmugi, all’epoca dirigente della federazione e oggi custode dell’archivio storico del Pci pisano. Alla presentazione interverranno Vannino Chiti e Roberto Roscani.

"Ricordo – dice oggi Fontanelli – che quando, dopo aver scartato Firenze, la direzione nazionale del partito prese in considerazione Pisa per la festa nazionale dell’Unità in federazione ci furono non poche perplessità. Ce l’avremmo fatta? Mi fu affidato l’incarico di capocantiere per coordinare le operazioni di recupero e montare le strutture, ma quando misi piede nella Cosmopolitan non nascondo che mi preoccupai e non poco. Tutta l’area era invasa da erbacce e arbusti, i teatri di posa cadevano a pezzi e il loro riuso appariva un’impresa disperata. Fu a quel punto che tutte le sezioni del Pci pisano furono coinvolte e a Tirrenia arrivarono centinaia di volontari che si rimboccarono le maniche rendendo possibile il miracolo. Inoltre fu asfaltata la via della Bigattiera che poi è rimasta a migliorare la viabilità del litorale".

Il risultato fu una delle feste dell’Unità più belle in quegli anni e il tema centrale, ricorda Fontanelli, era la pace nel mondo, ancora oggi quanto mai attuale. Fra gli ospiti che si avvicendarono nei dibattiti ci furono molti leader politici ed esponenti della cultura e per la prima volta anche Giulio Andreotti partecipò a una festa dell’Unita, per una tavola rotonda con Napolitano e De Michelis.

Giuseppe Meucci

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?