Sequestrato cucciolino usato per accattonaggio

Sequestrato cucciolino  usato per accattonaggio
Sequestrato cucciolino usato per accattonaggio

Le Guardie Zoofile del Nogra (Nucleo operativo guardia rurale ausiliaria) provinciale di Pisa, nella mattinata del primo maggio hanno posto sotto sequestro un cucciolino di cane di circa 45 giorni, applicando l’articolo 24 del Regolamento Tutela degli Animali del Comune di Pisa, che prevede appunto il sequestro amministrativo e relativa sanzione per chi viene trovato in possesso di cuccioli di cane utilizzati per l’accattonaggio, se le bestiole hanno una età inferiore ai cinque mesi. Il cucciolo in questione, probabilmente incrocio di border collie, proveniente dalla Romania, era sprovvisto inoltre del Passaporto UE obbligatorio per il trasporto di animali d’affezione.

La proprietaria, una donna di nazionalità romena, sarà denunciata all’autorità giudiziaria per aver introdotto un cane sul territorio italiano, in violazione de regolamento dell’Unione Europea 577576 del 2013 e relative certificazioni.

Il cucciolino in questione dovrà trascorrere otto settimane in quarantena ospitato al Canile Comunale “Soffio di Vento” perché sprovvisto della vaccinazione antirabbica obbligatoria. Poi otrà andare in adozione. Intanto il personale addetto del canile e lo staff medico veterinario, hanno preso in cura il piccolo e meraviglioso batuffolino di pelo, a cui non faranno mancare tante dolcissime coccole. "Ringraziamo i numerosi cittadini – spiegano dal Nogra – , che a mezzo mail e per telefono hanno segnalato la particolare situazione del piccolo cagnolino".