di Gabriele Masiero PISA Un investimento di questa portata sulle manutenzione straordinarie nelle scuole di proprietà comunale non si faceva dagli anni Ottanta e ci permetterà di consegnare alla comunità scuole efficienti e sicure per i decenni a venire". Così il sindaco, Michele Conti, durante un sopralluogo ieri alla scuola elementare Cambini e alla media Toniolo ha illustrato il programma di interventi straordinari (per oltre 5,5 milioni di euro) che sta coinvolgendo tutte le scuole cittadine con circa 60 cantieri aperti, gran parte dei quali termineranno i lavori entro l’inizio del prossimo anno scolastico, che dovrà fare anche i conti con le misure di sicurezza anti-Covid per...

di Gabriele Masiero

PISA

Un investimento di questa portata sulle manutenzione straordinarie nelle scuole di proprietà comunale non si faceva dagli anni Ottanta e ci permetterà di consegnare alla comunità scuole efficienti e sicure per i decenni a venire". Così il sindaco, Michele Conti, durante un sopralluogo ieri alla scuola elementare Cambini e alla media Toniolo ha illustrato il programma di interventi straordinari (per oltre 5,5 milioni di euro) che sta coinvolgendo tutte le scuole cittadine con circa 60 cantieri aperti, gran parte dei quali termineranno i lavori entro l’inizio del prossimo anno scolastico, che dovrà fare anche i conti con le misure di sicurezza anti-Covid per le quali l’amministrazione ha stanziato oltre 180 mila euro per rendere gli edifici più accoglienti e sicuri e con spazi adeguati per garantire igiene e distanziamento. Si tratta complessivamente di 27 appalti, tra manutenzioni, efficientamento energetico, antisismica, antincendio, sostituzione infissi, consolidamento strutturale e adeguamento alla normativa anti-Covid presso asili nido, scuole dell’infanzia, scuole primarie e secondarie di primo grado. Ai lavori di manutenzione e di rifacimento di impianti, aule, palestre, pavimenti, manti di copertura, infissi, intonaci e ritinteggiature, si sono aggiunti, a luglio e agosto, i cantieri per l’adeguamento degli spazi per garantire a ogni classe il rispetto del distanziamento prevista dallo normativa anti-Covid.

I cantieri più rilevanti per l’antisismica e il rifacimento di parti strutturali (scuole Cambini", Oberdan", Fibonacci" succursale) sono ancora in corso e comporteranno alcuni disagi iniziali, con lo spostamento delle classi presso altre strutture vicine, già organizzate e comunicate alle famiglie, mentre i lavori per la distribuzione degli spazi e l’allargamento delle classi sono tutti in dirittura di arrivo. Altri interventi di manutenzione proseguiranno durante l’anno scolastico, senza impattare però, assicura Conti, sullo svolgimento delle didattica". Sono stati eseguiti (o sono in corso di esecuzione) lavori di manutenzione straordinaria su edifici scolastici e nidi comunali (per circa 80 mila euro), ,lavori di manutenzione straordinaria su servizi igienici e opere di fognatura alle medie Galilei e Mazzini e alle primarie Filzi, Collodi e Biagi (per quasi 40 mila euro), lavori di rinnovo o sostituzione pavimentazioni viniliche alle scuole d’infanzia Haring" e media Niccolò Pisano" (35mila euro), lavori di sostituzione del manto di copertura alla media Fucini" succursale con rimozione e smaltimento di lastre contenenti amianto (circa 26mila euro), lavori di manutenzione al complesso scolastico via Arnino (elementari Viviani", asilo nido, materna Ceccherini") e messa in sicurezza plafone scale alle Fibonacci" (36mila euro), lavori di manutenzione all’impermeabilizzazione della copertura piana della scuola Moretti –Gamerra" succursale (quasi 31 mila euro). Inoltre il Comune ha disposto un intervento di adattamento funzionale dei locali del Centro museale Sms per lo svolgimento di attività scolastiche (31 mila euro), ma anche la manutenzione edile agli edifici scolastici e nidi comunali (quasi 29mila euro), lavori straordinari di messa in sicurezza dei solai delle Baracca" e Pertini (38 mila euro). Il Comune ha anche sostituito gli infissi alle elementari Genovesi", Lorenzini", Fucini" succursale (esterni), Damiano Chiesa", Newbery" e all’asilo Calandrini" (quasi 420 mila euro).