"Ritrovare la persona è una grande gioia"

Volontari della Misericordia di Pontedera si impegnano nella ricerca di persone disperse e nel Mantrailing, con l'amore per i cani e l'aiuto al prossimo come motivazione. Un gruppo aperto a tutti, con l'opportunità di provare con il proprio cane.

"Ritrovare la persona è una grande gioia"

Sofia Santanelli (Nucleo Cinofilo Misericordia Pontedera)

"Quel brivido, quell’emozione, quando le ricerche culminano con il ritrovamento della persona dispersa, ci ripaga di tutti i sacrifici fatti, dell’impegno e delle serate al freddo e alla pioggia passate ad addestrare i nostri cani".

È la volontaria Sofia Santanelli a raccontare ciò che spinge una persona ad "arruolarsi" nel Nucleo Cinofilo della Misericordia di Pontedera, gruppo nato nel 2015 e che oggi conta 8 volontari.

Quali sono i vostri compiti?

"Noi ci prepariamo alla ricerca dispersi in superfice e macerie e poi c’è la branca del Mantrailing (quando i cani seguono l’odore individuale di una persona specifica, individuandola tra molte o tra i vari odori presenti in un ambiente). Ci troviamo due volte per addestramento ed obbedienza alla Bellaria, una volta a settimana andiamo a fare addestramento nel bosco". Un grande impegno, quali sono le vostre motivazioni?

"Tutto parte dall’amore per il cane, poi nasce una passione e si crea una famiglia. Aiutare il prossimo ci fa sentire forti".

Adesso con il calendario entrerete nelle case dei pisani, un motivo in più per farvi conoscere.

"Sì, il nostro è un gruppo aperto a tutti. Tanti hanno provato e molti hanno poi rinunciato, l’impegno è tanto ma una persona può venire con il suo cane, indipendentemente dalla razza, e provare".

L. B.