Provincia di Pisa e scuole in costante contatto per garantire un rientro sui banchi efficiente e sicuro. Lo afferma il presidente della Provincia di Pisa Massimiliano Angori che fa il punto della situazione. "Per quanto concerne l’area di Pisa stiamo analizzando in maniera globale gli spazi a livello cittadino, benché il nostro impegno sia concentrato prioritariamente a dare risposte agli istituti superiori, poiché di nostra competenza, laddove le scuole medie rientrano nelle competenze dei Comuni –...

Provincia di Pisa e scuole in costante contatto per garantire un rientro sui banchi efficiente e sicuro. Lo afferma il presidente della Provincia di Pisa Massimiliano Angori che fa il punto della situazione. "Per quanto concerne l’area di Pisa stiamo analizzando in maniera globale gli spazi a livello cittadino, benché il nostro impegno sia concentrato prioritariamente a dare risposte agli istituti superiori, poiché di nostra competenza, laddove le scuole medie rientrano nelle competenze dei Comuni – precisa –. In quest’ottica è stata ovviamente un’ottima notizia la concessione alla Provincia di Pisa, da parte dell’Ateneo, del Polo Piagge: potremo beneficiare di aule collocate in un complesso edilizio recente, facilmente raggiungibili anche dal punto di vista logistico, e con spazi ulteriori efficaci a garantire il distanziamento e la sicurezza per i ragazzi, il corpo docente e il personale scolastico degli istituti superiori".

Nei giorni scorsi, si sono svolti alcuni sopralluoghi da parte del liceo Buonarroti e dell’istituto Carducci, due degli istituti con maggiore carenza di spazi, e l’esito è stato positivo "Stiamo inoltre valutando la situazione anche nei confronti di quegli edifici che si affacciano su via Benedetto Croce ed il Russoli, per capire se tramite il Polo Piagge o attraverso dei lavori di sistemazione sugli spazi esistenti prosegue – si riesca a consentire la messa a punto di aule aggiuntive che consentano di prediligere il più possibile la didattica in presenza".

Massima attenzione è riservata all’organizzazione del trasporto scolastico visto che le ultime disposizioni hanno riportato al 50% la capacità dei bus. Angori ha inviato una lettera alla Regione Toscana per avere un supporto nel rafforzamento del servizio, in termini di aumento corse e quindi risorse economiche, necessarie per far fronte a questa problematica che è di fondamentale gestione per una buona ripresa delle attività scolastiche. "La Provincia di Pisa non ha fatto mancare il proprio sostegno come ente competente l’edilizia scolastica agli istituti superiori – afferma il professor Salvatore Caruso, dirigente scolastico dell’istituto alberghiero Matteotti di Pisa e coordinatore dei dirigenti –, sia in un’ottica di ascolto delle richieste dei vari istituti sia in una fattiva collaborazione per mettere a punto quelle operazioni e quegli accorgimenti necessari per essere in regola con le normative anticontagio, al momento della ripartenza. E’ chiaro che siamo in una situazione in continuo divenire e di non semplice gestione".