Manifestazione a Pisa: No alla Base Militare - 21 Ottobre

Movimento "No base - Né a Coltano né altrove" chiama a raccolta per fermare militarizzazione del territorio. 21 ottobre manifestazione davanti alla Basilica di San Piero a Grado. Richiesta: nuove case, scuole ed ospedali invece di nuove basi militari.

Il 21 ottobre appuntamento alle 14 davanti alla Basilica di San Piero a Grado. Così il movimento "No base - Né a Coltano né altrove" chiama a raccolta per fermare "l’escalation militare del territorio". "Questo interesse nazionale di militarizzazione del territorio – dice Francesco Auletta del movimento – portato avanti trasversalmente tanto dalle istituzioni nazionali quanto da quelle locali, sia di centro-destra che di centro-sinistra, non è riconosciuto da tanti e tante che, con pullman organizzati da Firenze, Roma, Torino, Milano e Bologna, verranno a reclamare, invece di nuove basi militari, la priorità popolare di avere nuove case, scuole ed ospedali".

Secondo gli attivisti: "Diviene prioritario, nell’escalation bellica globale che stiamo vivendo, esprimere la contrarietà a questo progetto mortifero e possiamo farlo liberando il Parco naturale dall’occupazione militare e dalla guerra che porta con sé. Il rifiuto della guerra, non solo come mezzo di risoluzione dei conflitti tra stati, ma anche come fondamento del sistema patriarcale e come fenomeno che oggi incide profondamente sull’acuirsi della crisi climatica, è una priorità necessaria per avviare una reale transizione dell’economia verso un modello sostenibile". "La convocazione da parte del Ministero del tavolo interistituzionale il 18 ottobre – dice Auletta - per la realizzazione della base militare a Pisa e Pontedera è una provocazione a tre giorni dalla manifestazione del 21 ottobre, e una conferma di voler realizzare in ogni modo questa infrastruttura".

Carlo Venturini