Lavori: in corso la realizzazione della nuova pista ciclabile del viale delle Cascine

Finanziata dal PNRR, collegherà il centro storico con il Parco di San Rossore

Il sopralluogo del sindaco Conti

Il sopralluogo del sindaco Conti

Pisa, 22 febbraio 2024 – Lavori in corso sul viale delle Cascine per la realizzazione della nuova pista ciclabile in sede protetta che collegherà il centro di Pisa con il Parco di San Rossore. Sono partiti già da alcune settimane i lavori finanziati con 1,5 milioni di fondi PNRR sulla rigenerazione urbana che si concluderanno entro la fine del 2025.

“Un’infrastruttura verde importante - dichiara il sindaco Michele Conti durante il sopralluogo sul cantiere -, una vera pista ciclabile che finalmente dopo tanti anni collegherà la città al nostro bellissimo Parco, percorrendo lo storico viale che verrà riqualificato nella parte delle siepi e delle alberature, mettendo a dimora le piante mancanti lungo tutto il percorso. Questo consentirà a cittadini, famiglie, bambini e ragazzi di raggiungere il Parco di San Rossore in bicicletta in tutta sicurezza. Nel prossimo futuro, grazie al ponte ciclopedonale che è in costruzione a San Piero a Grado, permetterà di potersi ricollegare al viale D’Annunzio e alla Ciclopista del Trammino che raggiunge il litorale: un circuito in mezzo al verde che andrà a vantaggio dei cittadini pisani ma anche del cicloturismo che è in grande espansione nei flussi turistici europei che raggiungono il nostro territorio”.

Il progetto della ciclopista, che prevede anche la riqualificazione complessiva con ricomposizione paesaggistica dello storico viale delle Cascine da via del Capannone all’ingresso della Tenuta di San Rossore al ponte alle Trombe, va ad intervenire sui diversi paesaggi che lo costituiscono, realizzando una pista ciclopedonale autonoma dalla viabilità carrabile e dalle vie ippiche, immersa nel verde e accompagnata dai filari alberati. Tre gli obiettivi principali del progetto: realizzare una pista ciclopedonale in sede protetta, in modo da creare un percorso sicuro e fruibile che collega il Parco a piazza dei Miracoli; ricomporre le parti frammentate del viale storico, intervenendo su alberature mancanti ed aree verdi a contorno di viabilità carrabile e vie ippiche; ricomporre le parti frammentate del viale intervenendo sulle siepi che sono fortemente degradate.

Dal punto di vista della riqualificazione paesaggistica, si prevede la messa a dimora di platani nelle parti dove sono stati abbattuti e non ripiantati, allo scopo di ottenere la completa copertura arborea su entrambi i bordi stradali. In particolare verrà ricomposto il tratto di viale in corrispondenza dell’ingresso alla Tenuta. Verrà inoltre integrata e sostituita l’attuale siepe perimetrale, nelle parti fortemente degradate, impiantando 2mila nuovi arbusti di ligustro a foglia piccola. Per quanto riguarda la viabilità si prevede la realizzazione di una nuova pista ciclopedonale in sede protetta con cordolo stradale, come previsto dalla normativa vigente. La pista ciclabile, lunga circa 2,3 chilometri, avrà una larghezza variabile dai 3 ai 4 metri (salvo un piccolo tratto nel punto più stretto della sezione stradale con larghezza di 2 metri) e conterrà la doppia corsia per le biciclette e la corsia per i pedoni, per una superficie complessiva di 7,5 chilometri quadrati.

L’intero viale delle Cascine dovrà infine essere risagomato sulla base della nuova conformazione carrabile e ciclopedonale, pertanto il progetto prevede la riqualificazione complessiva del manto stradale del viale. I materiali utilizzati per la realizzazione delle opere prevedono l’utilizzo di inerti in porfido con cromatismi delle terre scure, come già realizzato nella viabilità interna alla Tenuta, mentre per la pista ciclopedonale con inerti in calcare con cromatismo delle terre chiare, come già realizzato nella pista ciclopedonale sul viale delle Cascine nella parte sud.