La Torre di Pisa
La Torre di Pisa

Pisa, 23 ottobre 2019 - La Torre di Pisa recupera quattro centimetri di pendenza e il suo stato di salute è migliorato. Lo ritiene l'Opera della Primaziale Pisana e le strutture pubbliche di tutela, sulla base dei rapporti periodici inviati dal gruppo di sorveglianza sul monumento formato dai professori Salvatore Settis (Normale di Pisa), Carlo Viggiani (Università di Napoli) e Donato Sabia (Politecnico di Torino). In vent'anni, dalla conclusione dei lavori realizzati dal Comitato internazionale presieduto dal professore Michele Jamiolkowski, la Torre infatti è stata sottoposta a continuo controllo e monitoraggio.

I dati saranno illustrati giovedì 24 e venerdì 25 ottobre a Pisa durante il convegno internazionale delle Cattedrali Europee, ideato e organizzato dall'Opera della Primaziale Pisana. Il tema di questa edizione è il monitoraggio dei monumenti e delle cattedrali, pensato per celebrare proprio i 20 anni dalla conclusione dei lavori di stabilizzazione della Torre di Pisa e "per creare un'occasione pubblica di confronto sui risultati della stabilizzazione e del monitoraggio del monumento".

La prima giornata del meeting internazionale sarà dedicata proprio al campanile pisano con la cronaca dell'intervento di stabilizzazione del campanile raccontata direttamente dalla voce di chi prese parte al Comitato Internazionale per il Salvataggio della Torre e quell'intervento lo condusse, vivendo anche momenti cruciali e drammatici.