La San Giuliano Terme del sindaco Di Maio 10 anni sotto i riflettori de "La Pisaniana"

Stasera su 50Canale puntata speciala dedicata ai due mandati della giunta di centrosinistra. Anteprima con l’assessore Cecchelli.

La San Giuliano Terme del sindaco Di Maio 10 anni sotto i riflettori de "La Pisaniana"

La San Giuliano Terme del sindaco Di Maio 10 anni sotto i riflettori de "La Pisaniana"

Proseguono le puntate della Pisaniana con "2014-2024 La San Giuliano di Sergio di Maio", l’appuntamento di questa sera, domenica 15 ottobre alle 21 su 50 Canale (canale 18 digitale terrestre). Dopo la puntata dalla fortezza della Verruca, Carlotta Romualdi a condurre e a portare lo spettatore, insieme all’inviato Fabrizio Diolaiuti, nei grandi progetti e nelle bellezze del comune termale. Accompagniamo dunque l’anteprima della trasmissione insieme all’assessore Matteo Cecchelli.

Assessore Cecchelli, domenica si tiene la puntata che ripercorre un quasi decennio della giunta Di Maio di cui fa parte, ci parli brevemente della sua esperienza.

"Ho vissuto questa esperienza prima da consigliere comunale nel primo e in parte del secondo mandato facendo anche il segretario comunale del PD. Poi dal luglio 2021 sono stato chiamato a fare l’assessore con delega al Bilancio e alla Rigenerazione urbana".

Deleghe di forte peso, su cosa sta lavorando in particolare?

ZPer mantenere in buona salute i bilanci comunali oggi servono sforzi inenarrabili perché i trasferimenti dallo Stato sono pochi soprattutto per sostenere l’aumento dei costi delle utenze e per affrontare l’aumento dei prezzi delle materie prime, che per un comune come il nostro che sta portando a termine molte opere pubbliche significa un notevole sforzo. Mi preme sottolineare però che non abbiamo mai fatto ricorso a mutui per sostenere spese ed investimenti, un fattore per niente banale".

Certo non deve essere facile per un comune con progetti da diversi milioni di euro...

"È vero non lo è, ma grazie agli aiuti della Commissione europea con il Next generation Eu, e grazie ai nostri uffici che hanno captato questi fondi, abbiamo potuto finanziare importanti progetti di rigenerazione urbana. Tra i più grandi mi preme ricordare quella per il “Parterre”, del quale abbiamo completato il primo lotto e provvederemo ad avviare il secondo con fondi Pnrr e poi quello più ambizioso: il recupero dell’Opera Pia finanziato sempre con fondi pnrr e comunali. Restituiremo alla cittadinanza due luoghi simbolo di San Giuliano Terme. Ma i Pnrr nel nostro comune andranno a finanziare altri importanti progetti come nel caso dell’edilizia scolastica, rispetto all’efficientamento energetico e all’antincendio, ma anche per la messa in sicurezza del territorio e la conservazione delle sue particolarità come per i lavori al muro di contenimento in via dei Mulini a Molina di Quosa. Abbiamo inoltre vinto bandi statali per la piscina comunale e regionali e per la scuola di Asciano e la palestra di Ghezzano".

Oltre al sindaco Sergio di Maio, interverranno tramite collegamenti esterni: Lucia Scatena vicesindaca con deleghe allo sviluppo economico, turismo, cultura e memoria, Maurizio Ventavoli presidente Consorzio 4 Basso Valdarno, Matteo Cecchelli assessore bilancio, partecipate, rigenerazione urbana, Filippo Pancrazzi assessore agricoltura, ambiente, biodiversità, Francesco Corucci assessore lavori pubblici, edilizia privata, mobilità, trasporti, politiche abitative, Roberta Paolicchi assessora sport, politiche giovanili, animali, associazionismo, Lara Ceccarelli assessora politiche scolastiche, rapporti Università, edilizia scolastica, Gabriele Meucci assessore organizzazione struttura comunale, fondi Ue, attuazione programma, Teresa Sichetti per la rubrica “Terra Ambiente e Salute”, Agnese Balducci presidente associazione Zampa Si, Astarella Daniele chef del ristorante da Antonio all’Osteria dell’Ussero.