Nonna Lela racconta. E la fa col cuore. E’ lei l’autrice, come sempre, della raccolta di fiabe che fanno parte della collana "A Marianeve". Libro, coloratissimo e allegro, che questo sabato – 19 dicembre – sarà regalato in tutte le edicole della provincia di Pisa con il quotidiano La Nazione. Un appuntamento – e un dono – carico anche quest’anno di un grande significato. Daniela Marrazzini – per oltre 40 anni insegnante alla scuola elementare – è la nonna di Marianeve: "La Befana spaziale e altri racconti" contiene quattro delle tantissime favole scritte nel tempo prima per Elisa, sua figlia, e poi per i nipoti: Michele, Roland e – appunto – Marianeve salita al cielo quattro anni fa....

Nonna Lela racconta. E la fa col cuore. E’ lei l’autrice, come sempre, della raccolta di fiabe che fanno parte della collana "A Marianeve". Libro, coloratissimo e allegro, che questo sabato – 19 dicembre – sarà regalato in tutte le edicole della provincia di Pisa con il quotidiano La Nazione. Un appuntamento – e un dono – carico anche quest’anno di un grande significato.

Daniela Marrazzini – per oltre 40 anni insegnante alla scuola elementare – è la nonna di Marianeve: "La Befana spaziale e altri racconti" contiene quattro delle tantissime favole scritte nel tempo prima per Elisa, sua figlia, e poi per i nipoti: Michele, Roland e – appunto – Marianeve salita al cielo quattro anni fa. "Sono favole pensate per i piccoli. Ne ho ancora molte nel cassetto, ogni anno i miei nipoti ne trovano una a testa sotto l’albero. In questi giorni, per esempio, ho scritto quelle che arriveranno in dono per questo Natale. La ’Befana spaziale’ era invece stata scritta per Michele, mio nipote più grande, quando aveva 4 anni. E ora ne ha 14. E’ una tradizione di famiglia che le illustrazioni di Fabio Leonardi rendono ancora più speciale". Speciale proprio come il progetto "Il sorriso di Marianeve" che sta dietro a questo libro e ai tre precedenti ("Fiabe, sorrisi, lupi e principesse" del 2017, "Il Natale di Dick" del 2018 e "Il Mago Caramello e altri racconti" del 2019, tutti firmati Pacini editore): la costruzione di una serie di scuole in Etiopia promossa dal Gma-Gruppo Missioni Africa onlus e, nel caso di quest’ultima pubblicazione, la realizzazione di una biblioteca all’interno della scuola di Mayo Koyo.

"La Befana spaziale e la pericolosa missione degli alieni", "L’abete grande grande, anzi grandissimo", "Lo squalo", "Il vecchio falegname": sono questi i quattro titoli delle fiabe contenute nel nuovo libro che ha l’introduzione della direttrice de La Nazione Agnese Pini. "C’era una volta un pianeta piccolo piccolo, disperso in una galassia lontana lontana – racconta la fiaba ce dà il titolo alla raccolta – Era un pianeta pieno di alieni con le facce tristi, sempre indaffarati a costruire armi da guerra. Il loro re era un arcigno alieno con tre occhi e quattro orecchie che gli servivano per controllare tutto e tutti. Le loro città non avevano alberi e non c’erano altalene per i loro piccoli. Le scuole erano senza finestre, così che nessuno poteva distrarsi. Non c’erano ricorrenze da festeggiare, né feste in cui divertirsi. I bambini non potevano mai giocare e il sole illuminava appena quello strano pianeta perso in una lontana galassia...". Una storia per tutti, da leggere in famiglia, da condividere con chi si ha accanto .

E in questo quarto volume della collana non c’è infatti solo Nonna Lela, per la prima volta compare anche Nonno Ivo, con una bella recensione dei disegni di Fabio Leonardi: "I protagonisti delle storie sembrano vivi, hanno espressioni deliziose che già da sole ci dicono che tipo sarà il personaggio raffigurato. Quell’aria un po’ sorniona ci fa pensare che quei tipi la sanno lunga, che sono proprio immersi fino in fondo nella storia di cui sono protagonisti. E poi gli animali ... ma siamo sicuri che non siano bambini travestiti da animali? Sembrano proprio umani, con espressioni di gioia, paura, preoccupazione...". L’appuntamento è quindi per sabato prossimo, 19 dicembre. Il consiglio? Prenotare la propria copia di "La Befana spaziale e altri racconti" all’edicolante di fiducia. Buona lettura a tutti!

Francesca Bianchi