Decreto "Salva casa". Come orientarsi. Apre lo sportello di Confedilizia Pisa

Il geometra Alessandro Malvaldi: "Consulenza tecnica ai proprietari. Tante difformità spesso non evidenziate durante la compravendita". .

Decreto "Salva casa". Come orientarsi. Apre lo sportello di Confedilizia Pisa

Decreto "Salva casa". Come orientarsi. Apre lo sportello di Confedilizia Pisa

Confedilizia Pisa ha attivato uno sportello dedicato al decreto "Salva casa" per attività di informazione, consulenza e assistenza in merito al decreto-legge 29 maggio 2024. "Siamo ancora in attesa del testo definitivo, quindi attualmente è poco utilizzabile. Attraverso questo sportello però Confedilizia si impegna comunque ad offrire una consulenza tecnica a tutti coloro che hanno una casa", spiega il geometra Alessandro Malvaldi (nella foto), consigliere tecnico dell’associazione. "Offriamo poi altri servizi di consulenze interdisciplinari tecnico-legale fiscale, gestiamo vari tipi di pratiche come le agevolazioni sull’IMU, le procedure per giustificare un tipo di immobile, i rinnovi del contratto di una casa. Ad oggi Confedelizia Pisa conta circa 400 soci".

Seppur il testo definitivo del provvedimento sia sconosciuto, il decreto consentirebbe di intervenire sulle piccole difformità edilizie che caratterizzano molte abitazioni italiane, con conseguenze anche sulle compravendite immobiliari. "Riguardo alla situazione delle case sul territorio pisano", commenta Malvaldi, "tante sono le difformità presenti, che spesso non vengono evidenziate nelle fasi di compravendita. In questo caso si ha la possibilità di avere una verifica puntuale fatta da un tecnico, in modo da evidenziare anche difformità di pochi centimetri. Questo è un problema che nasce generazioni addietro: nella parte edilizia della prima metà degli anni ‘50 erano presenti ancora poche norme, mentre negli anni ‘70-’80, durante il boom economico, c’era l’abitudine a presentare i lavori e poi modificarli leggermente, senza riportare le varie alterazioni. Per questo ancora oggi nelle abitazioni troviamo delle difformità che a volte si rivelano difficili da sistemare". Confedilizia offre poi uno sportello sui vari bonus edilizia: "I principali attivi al momento sono il bonus 50 ristrutturazioni, il residuale del Superbonus 110%, il bonus sulla riqualificazione energetica. Chi ha ottenuto il bonus 50 ristrutturazioni può usufruire poi anche del bonus mobili".

Giulia De Ieso