Calcinaia celebra la festa del Volontariato+

Una serata per celebrare l'associazione Auser, promotrice della Sartoria della Solidarietà e altre iniziative benefiche, che nella sola Toscana conta 193 sedi.

La Festa del Volontariato di Calcinaia

La Festa del Volontariato di Calcinaia

La Sartoria della Solidarietà faticava il pomeriggio di venerdì 22 marzo ad accogliere le persone occorse in via Curiel per celebrare la Festa del Volontariato e Tesseramento promossa da Auser Calcinaia. A far gli onori di casa è stato come al solito, Mauro Pistolesi che ha cercato di sintetizzare nel suo intervento tutti i successi ottenuti da Auser dalla sua costituzione in Italia avvenuta nel 1989 grazie ad un’intuizione di Bruno Trentin. Un’associazione che si è diffusa nel nostro Paese e adesso nella sola Toscana conta 193 sedi.

“Aldilà dei numeri è comunque quello che l’Auser riesce a fare per la comunità che fa la differenza – ha dichiarato mauro Pistolesi – e a Calcinaia grazie anche alla collaborazione con l’Amministrazione riusciamo ad offrire una serie di servizi molto importanti soprattutto in ambito scolastico. Oltre al Pedibus, sono i volontari Auser che fanno servizio di sorveglianza all’uscita dei vari plessi dell’Istituto M. L. King e che gestiscono il pre e post scuola o accompagnano bambine e bambini sugli scuolabus. Servizi che hanno consentito di creare negli anni un rapporto positivo con le nuove generazioni”. Pistolesi ha poi parlato approfonditamente anche delle attività della Sartoria della Solidarietà che nel corso del tempo ha cucito migliaia di Pigotte per l’Unicef, per poi passare anche alla realizzazione di manufatti nati dalla fantasia delle donne della sartoria e utilizzati per arrivare a raccogliere somme notevoli da devolvere in solidarietà. Numerosissime sono state le cause abbracciate in questi anni dalla sartoria, tra cui ricordiamo anche la recente collaborazione con Emergency.

E anche grazie al corso di cucito per bambini, ai corsi di italiano per donne straniere che l’Auser Calcinaia e Fornacette si può fregiare del bollino di qualità. L’Auser promuove momenti di socialità per over sessantacinquenni come le Vacanze Anziani e i soggiorni sul Monte Serra o a Marina di Pisa sempre in collaborazione con il Comune di Calcinaia e l’associazionismo locale. Insomma, una varietà di azioni che spaziano sui campi più disparati e abbracciano anche temi sociali di assoluto spessore, dalla violenza contro le donne alla prevenzione sanitaria, dagli aiuti inviati per sostenere popolazioni colpite da calamità naturali all’accompagnamento di persone anziane.

L’associazione Auser Calcinaia e Fornacette gode di ottima salute e a testimoniarlo sono stati durante questa festa anche il Sindaco del Comune di Calcinaia, Cristiano Alderigi, il Vicesindaco, Flavio Tani e la consigliera con deleghe alle politiche della terza età, Michela Bernini che sono intervenuti ringraziando per il prezioso lavoro tutti i volontari e hanno ricevuto la tessera Auser. E non sono stati i soli a sfruttare l’occasione per diventare soci Auser considerato che nell’arco della serata altre 10 persone si sono iscritte all’associazione. Per uno spiacevole malinteso alla festa non ha potuto essere presente Franca Battini, Presidente Provinciale dell’Auser di assoluta competenza che segue da vicino le attività del circolo e che, in particolare, negli ultimi mesi insieme a Simonetta Bessi ha partecipato a tutte le iniziative dedicate a Iria Parlanti. Al termine della Festa culminata con un lauto aperitivo, nell’assemblea straordinaria aperta agli iscritti è stato approvato il nuovo statuto APS (Associazione di Promozione Sociale) di Auser.