Accudiamo e assistiamo gli altri con Emergency

L'articolo descrive come l'esperienza a scuola con i volontari di Emergency sensibilizzi sul significato della guerra e promuova la cultura della pace. Fondato da Gino Strada nel 1994, Emergency ha curato milioni di persone in 19 Paesi, concentrandosi sulle vittime civili. La guerra porta solo distruzione e l'organizzazione si impegna a diffondere consapevolezza per un mondo migliore.

Accudiamo e assistiamo gli altri con Emergency

Prendersi cura degli altri

Due ore a scuola con i volontari di Emergency è un’opportunità per comprendere il significato della guerra che attraversa tanti secoli di Storia. Donatori e volontari sono impegnati a promuovere la cultura della Pace e la scuola è il luogo più adatto in cui formare le nuove generazioni a non vivere nell’indifferenza. Il racconto di chi vive direttamente gli scenari della guerra, ma soprattutto l’esperienza di Gino Strada, fondatore di Emergency, narrata nel libro per ragazzi "Diario di un sogno possibile", sono stati per noi due grandi occasioni di riflessione. Emergency è un’organizzazione internazionale non governativa (Ong) fondata nel 1994 da Gino Strada, un chirurgo che aveva un sogno nella vita: quello di curare tutti alla stessa maniera, garantendo un’ottima qualità per ognuno. Inizialmente il personale era composto da medici internazionali che poi hanno istruito il personale locale. Emergency ha già curato 11 milioni di persone “gratuitamente” in 19 Paesi diversi. Le principali vittime sono i bambini (34%), ma anche le donne (16%) e gli anziani (26%). I meno colpiti sono i soldati con il solo 7% di vittime; molti bambini sono rimasti orfani e molte donne vedove. Lo scopo delle guerre nel mondo odierno è annientare uno Stato: si colpiscono i civili, si distruggono gli ospedali, le fonti di lavoro e i centri d’istruzione. Emergency promuove la cultura della pace perché la guerra è soltanto distruzione. La Storia non ha insegnato niente, oppure l’umanità non ha voluto imparare.