Una nuova panchina rossa installata al Liceo Coluccio Salutati

Una nuova panchina rossa contro la violenza sulle donne è stata installata presso il liceo Coluccio Salutati a Montecatini Terme, grazie all'impegno di Conad Nord Ovest. Il progetto mira a sensibilizzare e supportare le donne vittime di violenza, con targa informativa e testimonianze toccanti.

Una nuova panchina rossa installata al Liceo Coluccio Salutati

L’inaugurazione della nuova panchina rossa è avvenuta alla presenza delle autorià e dell’azienda

Una nuova panchina rossa è stata installata presso il liceo Coluccio Salutati. La donazione e l’installazione testimonia nuovamente l’impegno di Conad Nord Ovest e dei soci, da sempre sensibili alle tematiche sociali e vicini alle comunità di riferimento con azioni concrete a sostegno delle persone in difficoltà, come le donne che subiscono violenza e che combattono ogni giorno per il diritto all’eguaglianza e alla libertà, ma anche un’attività di sensibilizzazione, informazione e prevenzione verso le nuove generazioni. Secondo i dati diffusi dal Ministero dell’Interno, relativamente al periodo 1 gennaio – 3 marzo 2024 sono stati registrati 60 omicidi, con 20 vittime donne, di cui 18 uccise in ambito familiare/affettivo; di queste, 8 hanno trovato la morte per mano del partner/ex partner.

A Montecatini Terme la panchina il progetto rientra in un percorso di formazione e sensibilizzazione per l’eliminazione della violenza contro le donne, promosso dal Salutati che ha permesso alle classi 4C-4D-4E LES e 4A-4C LS di incontrare la giornalista Natasha Alibani con Gigliola Bono e Giovanna Zizzo, le quali hanno raccontato testimonianze toccanti del loro vissuto.

Sulla panchina rossa è stata applicata anche la targa riportante il numero nazionale antiviolenza 1522 e/o i contatti dei centri antiviolenza locali per emergenze, richieste di aiuto e denuncia.

"Con l’installazione di questa nuova panchina rossa vogliamo ribadire con grande convinzione la nostra vicinanza e il nostro supporto a tutte quelle donne che combattono contro qualsiasi forma di violenza e discriminazione – ha detto il socio di Conad Nord Ovest, Maurizio Stefanell –. Un progetto concreto a testimonianza dell’impegno del gruppo nel sensibilizzare l’opinione pubblica e supportare la comunità".