Storia di una leggenda. Il docufilm su Meneghin pronto a incantare Pescia

L’opera di Samuele Rossi sarà proiettata il 22 novembre al Teatro Pacini. Ci sarà anche SuperDino, icona e simbolo della pallacanestro italiana.

Storia di una leggenda. Il docufilm su Meneghin pronto a incantare Pescia
Storia di una leggenda. Il docufilm su Meneghin pronto a incantare Pescia

Samuele Rossi è stato giocatore del vivaio della Cestistica Pescia. Oggi è pluripremiato regista, il suo ultimo lavoro è un documentario dedicato a un campione del basket: "Meneghin-Storia di una leggenda" film che racconta un giocatore per il quale la canotta numero 11 era una seconda pelle. Prodotto da Solaria Film ed Echivisivi in collaborazione con Rai Documentari, parla di un uomo dotato di grande simpatia, un’icona degli anni in cui il basket italiano dominava in Europa. Rossi lo ha girato insieme ad altri due pesciatini, lo sceneggiatore Lorenzo Bagnatori e Marco Minghi, direttore della fotografia. Mercoledì 22 novembre, alle 17.30, verrà proiettato al Teatro Pacini, su invito della Cestistica e ci sarà anche lui, SuperDino, sette volte vincitore della Coppa Campioni, che al termine incontrerà gli appassionati in un talk show nel quale sarà accompagnato da Ginevra D’Ulivo, voce e volto di Radio Garage, Maurizio Tintori, redattore di Tvl esperto e appassionato del mondo della palla a spicchi, il sindaco Riccardo Franchi, il regista e i dirigenti del club pesciatino. "Questo film - dice Rossi - mi ha regalato l’opportunità di unire le mie due grandi passioni: cinema e basket. Nessuno aveva mai raccontato sullo schermo le straordinarie gesta di Meneghin, finalmente riempiamo quel vuoto. E ovviamente sono sempre molto felice di presentare i miei lavori nel mio luogo d’origine, Pescia, condividendo quello che per me rappresenta sempre un momento d’emozione con i miei affetti più stretti, sperando che questo rappresenti un’opportunità per un territorio che da anni sembra aver smarrito un’idea di sviluppo precisa, quando, invece, il suo potenziale sarebbe straordinario".

Felice dell’opportunità il sindaco, a sua volta ex giocatore di basket. "Uno dei compiti di un’amministrazione comunale è riconoscere il valore e la professionalità dei cittadini che tengono alto il nome di Pescia in Italia e non solo. La smania di avere con noi un campione come Meneghin ci ha spinto anche a saltare alcuni schemi". "Orgoglio e soddisfazione sono le sensazioni provate quando Rossi ci ha proposto la possibilità di condividere con la città il suo lavoro - conclude Remo Ulivieri, presidente della Cestistica -. Avere la possibilità di ospitare il protagonista e poter condividere con lui il nostro orgoglio rende l’evento un ottimo collante generazionale tra quello che è stato il basket in Italia e tutto il lavoro che la Cestistica svolge da anni e continuerà a fare per tutti i giovani del territorio". In occasione dell’incontro l’ingresso a Teatro sarà gratuito, dietro prenotazione da effettuare chiamando il 3381584762.

Emanuele Cutsodontis