Maxi sequestro di droga: spacciatore 24enne arrestato con 2.000 dosi di hashish

La polizia ha stroncato il traffico con protagonista un ragazzo di 24 anni. Nell’appartamento trovati anche strumenti per confezionare gli stupefacenti

La droga e il materiale per confezionare le dosi sequestrati dalla polizia

La droga e il materiale per confezionare le dosi sequestrati dalla polizia

Montecatini Terme, 9 febbraio 2024 – Duemila dosi di hashish, per un valore di circa 20mila euro. A gestire questo ingente quantitativo di stupefacenti era un ragazzo di 24 anni, adesso finito in carcere. Gli agenti del commissariato di Montecatini, diretto dal primo dirigente Gaetano Di Mauro, hanno effettuato il sequestro di hashish più grande di sempre, a Massa e Cozzile.

Nel corso di un’attività di prevenzione e repressione dei reati connessi allo spaccio di stupefacenti, gli uomini della polizia di Stato hanno rilevato che, da tempo, un considerevole flusso di persone e di vetture, in diversi orari del giorno, transitava nell’area di un appartamento posto all’interno di un complesso residenziale a Massa e Cozzile. Si trattava di giovani che portavano sacchetti o piccoli zaini ed entravano nell’appartamento, per uscire pochi minuti dopo. Sono stati quindi effettuati alcuni servizi di osservazione che hanno la presenza di persone già conosciute come abituali consumatori di stupefacenti.

Nel pomeriggio di mercoledì scorso, con l’ausilio di personale del reparto cinofili di Firenze, è stata effettuata una perquisizione domiciliare che ha consentito di rinvenire e poi sequestrare un ingente quantitativo di hashish, confezionata e suddivisa in 20 panetti pressati e messi sottovuoto, oltre ad altri frammenti della medesima sostanza, per un peso complessivo di due chili e 100 cento grammi.

Lo stupefacente in questione ha un valore sul mercato illegale dello spaccio di circa 20mila euro. Sono state inoltre rinvenute e poste sotto sequestro, due bustine in cellophane, per un peso complessivo di 1,25 grammi, di sostanza stupefacente del tipo Mdma-Estasy, conosciuta nel gergo comune come cocaina rosa. Quest’ultima sostanza è definita ’la droga dell’alta società’, in quanto più potente, più cara e dalle conseguenze ed effetti più pericolosi della cocaina. Questo stupefacente ha un costo sul mercato che si aggira attorno ai 400 euro a dose.

La perquisizione dell’intero immobile ha consentito di sequestrare numeroso materiale utile per il confezionamento (una macchina elettrica per la pressatura, una macchina elettrica per il sottovuoto, materiale da taglio, bilancino di precisione, denaro contante, agende dove venivano annotati diversi dati). Alla luce di quanto accertato, il ventiquattrenne è stato arrestato e portato in carcere per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, d’intesa con il pubblico ministero della procura della repubblica di Pistoia. Gli agenti del commissariato di Montecatini proseguono l’attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di droga nell’area di competenza, a tutela dei più giovani.

Daniele Bernardini