L’assessora Bartolozzi si difende: "Sul Tettuccio polemiche eccessive"

L’esponente della giunta: "Orgogliosa di quanto fatto. Il flashmob nella vasca un omaggio a De Chirico"

L’assessora Bartolozzi si difende: "Sul Tettuccio polemiche eccessive"

L’assessora Bartolozzi si difende: "Sul Tettuccio polemiche eccessive"

Alessandra Bartolozzi difende il suo operato come assessora al turismo, dopo la raffica di critiche piovute per l’enetrata nella vasca dei coccodrilli delle Terme Tettuccio da parte di un gruppo di persone durante la prima giornata di Montecatini in Movimento, sabato scorso. "Lo scopo principale della giornata – dichiara l’esponente della giunta in una lunga nota – era coinvolgere l’intera cittadinanza e i turisti presenti in città nella realizzazione di una campagna pubblicitaria che sarà veicolata non solo a livello regionale e nazionale, ma anche su riviste ed in ambito internazionale, con un sicuro ritorno in termini di immagine per Montecatini Terme, come le categorie economiche e la politica cittadina hanno richiesto. Non si può negare il successo dell’iniziativa, vista anche l’ampia partecipazione di pubblico, e, ne sono certa, la risonanza che avrà sui social, non per l’ingresso nella vasca, ma per quanto sarà pubblicato dagli importanti artisti e professionisti presenti".

Bartolozzi aggiunge che "l’amministrazione comunale ha dato formale incarico a Massimo Vitali per la realizzazione della foto, ma non poteva conoscere i dettagli dell’intervento dell’artista, che è stato di natura estemporanea. Sia il sindaco Luca Baroncini che la sottoscritta sono comunque subito intervenuti e hanno constatato che nessun danno fosse stato fatto né alla vasca né alla fontana. Resta quindi l’orgoglio di aver potuto ospitare artisti di livello internazionale e l’amarezza per le eccessive polemiche che non possono fare altro che male alla città spostando il focus dalla parte sbagliata".

L’assessore Bartolozzi "vuole promuovere una visione contemporanea della città nell’ambito della sua iscrizione nel patrimonio Unesco, anche grazie ad un programma di interventi artistici, fotografici e musicali dei maggiori artisti italiani. L’intento dell’assessore è quindi di raccontare il patrimonio storico-artistico in chiave contemporanea, anche attraverso il coinvolgimento dei giovani cittadini che contribuiscono a risvegliare la cultura locale e promuoverla su tutto il territorio. Il primo intervento ha visto protagonista Massimo Vitali, uno dei più conosciuti fotografi italiani che ha realizzato una fotografia collettiva. Parte del suo intervento è stato un flashmob di due minuti nel quale sei ragazzi sono entrati a piedi nudi dentro la fontana del Tettuccio, la scena rende omaggio ai famosi bagnanti metafisici che Giorgio De Chirico, in uno dei suoi consueti soggiorni nella città termale, disegnò proprio qui".

Daniele Bernardini