La recita dei giovani di Santa Lucia. Insieme sul palco per la Misericordia

Al Teatro Pacini di Pescia è andata in scena “Aggiungi un posto a tavola“

La recita dei giovani di Santa Lucia. Insieme sul palco per la Misericordia

La recita dei giovani di Santa Lucia. Insieme sul palco per la Misericordia

Con la commedia musciale “Aggiungi un posto a tavola“ si sono concluse le iniziative a favore della Misericordia di Uzzano dopo che nel maggio scorso un incendio aveva distrutto un pulmino usato sia per il trasporto disabili. In molti nel corso dei mesi hanno risposto all’appello che fu lanciato subito dal sindaco Cordio, fermandosi negli uffici dell’associazione per lasciare il loro contributo. Domenica scorsa è stato il turno del Gruppo giovani della parrocchia di Santa Lucia che si è esibito al teatro Pacini di Pescia riproponendo lo spettacolo. La commedia è stato l’ ultimo atto dell’aiuto della comunità.

Ad assistere allo spettacolo dei giovani erano presenti il sindaco di Pescia Riccardo Franchi, il sindaco di Uzzano Dino Cordio, il vescovo di Pescia monsignor Roberto Filippini, il parroco don Bernie del Rio, il governatore della Misericordia di Uzzano Luca Pucci insieme ad altri componenti del magistrato. Le scene sono state presentate in due rappresentazioni, una al pomeriggio, l’altra alla sera facendo in entrambi i casi quasi un tutto esaurito. Il vescovo si è complimentato per il lavoro fatto dai ragazzi: "La mia riflessione va sul testo che fa sì divertire, ma fa anche comprendere un contesto della storia che stiamo vivendo, quella dei sentimenti, dove vedo una realtà lontana, una Italia diversa, un mondo che è scomparso e questo spettacolo visto e rivisto l’ho vissuto in un modo nuovo, con le lacrime. Il mio augurio è che voi siate un arcobaleno per un mondo nuovo".

Il sindaco Cordio ha invece sottolineato come questo sia "l’ inizio di un nuovo percorso che questi ragazzi faranno con la stessa energia, lo stesso sorriso di don Bernie che è l’altro dono alla nostra comunità e che non ringrazieremo mai abbastanza". Il presidente della Misericordia ha espresso parole di ringraziamento per tutti: "Grazie al sindaco, alla gente comune, alla parrocchia, al gruppo giovani, alle altre associazioni del comune siamo riusciti a non lasciare a piedi i ragazzi. Senza l’aiuto di tutti non saremmo stati capaci di trovare i trentaseimila euro necessari per acquistare il nuovo mezzo".

Stefano Incerpi